sabato, 3 Dicembre, 2022

Legge elettorale

Politica

Letta: dopo Draghi si vota. Conte “incenerirà” il Governo?

Giuseppe Mazzei
L’onda di calore che ha investito la maggioranza non lascia ben sperare sul futuro del Governo. Conte sembra aver già deciso di andare allo scontro con Draghi. Ogni giorno alza il tono della polemica, mostra i muscoli del suo ultimatum in nove punti. Aspetta una risposta in tempi brevi. Già la prossima settimana potrebbe passare il Rubicone e dichiarare guerra...
Cronache marziane

Kurt e la legge di Peter

Federico Tedeschini
Alla fine del tragicomico spettacolo offerto in Parlamento prima dell’elezione del Presidente della Repubblica, i leader politici sono stati costretti ad affrontare nuovamente i problemi finanziari del Paese, anche se hanno preferito anteporre le questioni sanitarie della pandemia all’emergenza economica che ormai attanaglia imprese e famiglie. In questo momento, infatti, questioni come la riforma della legge elettorale o l’efficientamento della...
Politica

Ricostruiamo la politica dalla legge elettorale

Maurizio Merlo
“Per garantire stabilità ai governi il rimedio migliore rimane quello in vigore in Germania: non si può votare la sfiducia ad un governo se contestualmente non se ne costituisce un altro. Pertanto proporzionale con sbarramento e sfiducia costruttiva è oggi la migliore ricetta per mettere ordine nel caos del sistema politico italiano.” Così concludeva su queste pagine il Direttore Giuseppe...
Attualità

Un grande equivoco della democrazia italiana

Maurizio Merlo
La politica occidentale, nel contesto globale dei grandi mutamenti epocali, attraversa una fase di crisi (krisis, dal greco: momento difficile, scelta) e credo che il nostro mondo della cultura e dell’informazione possa proporsi come portatore intelligente di qualche sana provocazione- Ecco alcune brevi riflessioni sulle forme e sulle contraddizioni della politica fuori dagli schemi del politichese quotidiano. E partiamo proprio...
Cronache marziane

Ancora sul Partito che non c’è

Federico Tedeschini
Oggi Kurt il marziano scompare – ma solo temporaneamente – da questa rubrica, perché ha ritenuto che la peculiarità delle vicende elettorali italiane abbia raggiunto dimensioni di irrazionalità tali da fargli perdere ogni interesse per approfondire la questione. Purtroppo però, io non posso dire la stessa cosa: anzi è proprio a questa irrazionalità – che sconfina facilmente nell’irragionevolezza – e...
Società

Legge elettorale e forma di governo

Costanza Scozzafava
Più di 50 anni or sono, un autorevole pubblicista, come Massimo Severo Giannini, osservava che il mondo sta attraversando una forte crisi costituzionale, che travolge quasi tutti gli istituti liberali, primo fra tutti la forma di governo parlamentare. La classe politica italiana non ha tenuto conto di tale circostanza ed ha incentrato la propria attenzione intorno alla legge elettorale. Dopo...
Politica

Il dibattito infinito sulla legge elettorale            

Costanza Scozzafava
Un tema ricorrente del dibattito politico è quello della “legge elettorale”. Solo due mesi fa il Senato ha approvato una riforma per abbassare da 25 a 18 anni l’età per l’elettorato attivo. Presso la Camera dei Deputati sono  in discussione ben quattro proposte di legge, che mirano ad emendare in direzioni tra loro eterogenee il sistema vigente. L’attualità del problema...
Politica

Legge elettorale: quando il sarto sbaglia l’abito

Giuseppe Mazzei
Ci sono regole del gioco democratico che andrebbero scritte in Costituzione, per evitare che esse possano subire stravolgimenti dettati dalla convenienza del momento di una parte politica a danno di un’altra. La legge elettorale è tra queste. Essa ha il compito, fondamentale in una democrazia rappresentativa, di tradurre i voti espressi dai cittadini in seggi parlamentari. Quindi dovrebbe essere sottratta...
Politica

Legge elettorale, la spuntano i renziani. E anche FI guarda al proporzionale

Redazione
Alla fine la partita delle nuova legge elettorale, o quanto meno il primo tempo, sembra averla vinta Italia Viva. Nella maggioranza sarebbe stato infatti raggiunto un accordo per un sistema integralmente proporzionale con sbarramento al 4%. La prima bozza fissava lo sbarramento al 5% ma i renziani si erano messi di traverso fino a minacciare di votare con il centrodestra...
Politica

Conto alla rovescia per 345 disoccupati d’oro 

Domenico Turano
La questione sulla riduzione del numero dei parlamentari è una corsa ad ostacoli. I retroscena, le riserve e le perplessità provengono da più fonti politiche e non sono escluse insidiose trappole. L’ultimo nodo da sciogliere, prima di dare la parola agli elettori, prevista nei giorni 20 e 21 settembre p.v., è quello della Corte costituzionale che ha ben quattro ricorsi...