martedì, 29 Novembre, 2022

In punta di penna

In punta di penna

Il sesso “debole” contro i regimi forti

Redazione
Tolgono il velo alle dittature. Non hanno paura della repressione. Succede in iràn, succede in Afghanistan e chissà se presto non succederà anche in Russia. Donne che sfidano regimi oppressivi, teocratici in Iràn, gestiti da fanatici come in Afghanistan o assetati di guerre imperialistiche in Russia. A Teheran e Kabul difendono sia i loro diritti sia i valori senza sesso...
In punta di penna

Un rublo per amico

Redazione
Perché scandalizzarsi se Mosca paga partiti di altri Paesi? È per caso vietato essere generosi? È noto che la Russia non è un Paese egoista: il gas ce lo regala, facendocelo pagare 10 volte quello che costa e ce lo dà se e quando fa comodo al Cremlino. In fondo, dietro la corazza dell’autocrazia di Putin batte un cuore tenero....
In punta di penna

Tok Tok

Redazione
I partiti hanno scoperto che esistono anche i giovani… Geniali!! E così si sono messi a caccia dei loro voti, pensando di turlupinare, soprattutto i neovotanti, nel social più trasgressivo Tik Tok. Tutti i leader si sono infilati in una gabbia dove simpatici leoncini non aspettano altro, non dico per sbranarli, ma certamente per deriderli. Siamo seri. Il consenso dei...
In punta di penna

Il topo sintetico

Redazione
Un embrione di topo sintetico, creato in laboratorio, ha un cuore pulsante e potrebbe aprire nuove frontiere per “costruire” organi per i trapianti. La notizia, rivoluzionaria, ha riempito di gioia le società municipalizzate che gestiscono la nettezza urbana che hanno subito chiesto agli scienziati di creare anche il cinghiale sintetico....
In punta di penna

Peggio dei cinghiali

Redazione
La Capitale è infestata da cinghiali che mettono a rischio le persone e chi guida auto e motorini. Una Asl di Roma ordina di abbattere cinghiali e maiali che sono ospitati, curati, tenuti sani e controllati da volontari in un posto chiamato Sfattoria degli ultimi. In tanti protestano ma le autorità  competenti sono irremovibili: non si arrendono mai, neanche di...
In punta di penna

Troppi inceneritori a Roma!!

Redazione
C’è l’inceneritore politico, che incendia il Governo Draghi, perché non vuole il termovalorizzatore di Roma. C’è l’inceneritore mascalzone che getta mozziconi di sigaretta e manda in fumo ettari di parchi della Capitale. C’è l’inceneritore  legato alla mafia dei rifiuti che vede sfumare tra qualche anno il business della “monnezza” e dà fuoco a discariche, cumuli di sacchetti e sfasciacarrozze. L’unico...
In punta di penna

Altavilla, l’Enav e lo sciopero “idiota”

Redazione
Aerei strapieni, aeroporti-formicai con gente aggrappata ai trolley, ansiosa di cambiare aria. Mica si poteva andare avanti così!!! Ci voleva proprio uno sciopero all’antica, nel bel mezzo della più importante stagione turistica, tanto per dare una mano a un settore che prende batoste da due anni di pandemia. Ed eccoci serviti. Domenica 17 finalmente non si vola. “Uno sciopero idiota”...
In punta di penna

Razionamento e ragionamento

Redazione
Strana cultura del rischio, quella italiana. Da Febbraio sappiamo che il Gas russo non è più una certezza, ma aspettiamo che Putin chiuda i rubinetti per cominciare a risparmiare. Da Marzo i centri meteo ci hanno detto che la siccità ci avrebbe assetati. Ma le restrizioni all’uso dell’acqua cominciano solo adesso, con 40° all’ombra. Il razionamento c’è. Manca il ragionamento....
In punta di penna

La Giustizia? Ha la testa nelle nuvole ma non nel cloud

Redazione
Il viadotto Genova-San Giorgio, costruito a tempo di record dopo il crollo del Ponte Morandi è costato 202 milioni di euro. Ai 59 imputati il diritto alla difesa potrebbe costare circa 50 milioni di euro. Ogni “fascicolo”, 64Terabyte e  34 miliardi di files, potrebbe costare 750mila euro. Eppure basterebbe inserire i dati  su un cloud e far pagare un tanto ad accesso...