domenica, 3 Marzo, 2024

Repubblica

Società

L’addio a Napolitano: “Un protagonista della storia della Repubblica”

Stefano Ghionni
Un saluto commosso, quello che ieri l’Italia ha tributato al Presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano, morto venerdì scorso. Un addio che ha avuto luogo a Montecitorio, con una funzione religiosa laica che ha visto la presenza delle più alte cariche istituzionali nazionali e internazionali. Presenti in Aula, tra gli altri, il Capo dello Stato Sergio Mattarella, il Premier Giorgia...
Lavoro

Mattarella: “Morti sul lavoro, intollerabile non rispettare le norme di sicurezza”

Stefano Ghionni
Proprio in un Paese, l’Italia, che colloca il diritto al lavoro e il diritto alla salute tra i principi fondanti della Repubblica, non è accettabile morire mentre si sta svolgendo il proprio compito. Ha usato parole forti il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un messaggio indirizzato al Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Elvira Calderone proprio in occasione...
Società

Mattarella cita De Gasperi: “La principale virtù della democrazia è la pazienza”

Stefano Ghionni
“La principale virtù della democrazia è la pazienza. Bisogna attendere alle cose con tenacia e vigilanza, con la coscienza che le cose debbano sempre maturarsi”. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella cita Alcide De Gasperi, uno dei Padri fondatori oltre che della nostra Repubblica anche del processo di integrazione europea, nel corso del suo intervento al convegno ‘Il sogno europeista...
Società

Mattarella: “I valori della Repubblica”. Meloni: “Patria, fare sacrifici insieme”

Stefano Ghionni
Accolto dagli applausi di migliaia di persone accorse davanti all’Altare della Patria di Roma per la Festa del 2 giugno, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella (dopo aver deposto una corona di alloro sulla tomba del Milite Ignoto) ha elogiato la partecipazione dei cittadini che ha testimoniato “il sentimento di attaccamento ai valori costituzionali e l’affetto verso le Forze Armate”,...
Società

Mattarella: “2 giugno i valori della Repubblica e della Costituzione”.  Meloni: “Patria è fare dei sacrifici insieme”

Stefano Ghionni
Un 2 giugno, questo, che va celebrato principalmente su due punti cardini per il capo dello Stato Sergio Mattarella: “la Repubblica e la Costituzione”. Alle 9 il presidente è arrivato all’Altare della Patria di Roma dove, come da tradizione, ha deposto una corona di alloro sulla tomba del Milite ignoto, non prima di essere stato accolto dagli applausi della folla...
Società

Papa Francesco: “Mattarella maestro di servizio e responsabilità”

Cristina Calzecchi Onesti
“Il senso di responsabilità e lo spirito di servizio stavano per San Paolo VI alla base della costruzione della vita sociale. Egli ci ha lasciato l’impegnativa eredità di edificare comunità solidali. San Paolo VI sentì l’importanza della responsabilità di ciascuno per il mondo di tutti”. È il ricordo di Bergoglio di Papa Montini, pronunciato al momento della consegna del Premio...
Società

Le isole? Parte della penisola

Domenico Turano
La Repubblica riconosce le peculiarità delle Isole e promuove le misure necessarie a rimuovere gli svantaggi derivanti dall’insularità. È l’esatta terminologia giuridica conseguente al lungo e travagliato percorso legislativo a seguito di un referendum popolare consultivo della Regione Sardegna, durante l’intera precedente legislatura e anche oltre, avendo concluso il suo iter a Camere sciolte. Ne è scaturita la legge costituzionale...
In punta di penna

La Repubblica astemia d’Irlanda

Redazione
Gli irlandesi potranno scrivere sulle etichette che “il vino fa male alla salute”. Come le sigarette… 40 anni fa un luminare della cardiochirurgia mi disse, stupendomi: il fumo fa molto male ma una sigaretta al giorno, in alcuni casi può anche essere d’aiuto. Oggi sarebbe bruciato vivo .Non è tempo di saggezza ed equilibrio. Lo stile dei pasdaran ha avuto...
Società

Tutelare l’italiano nella Costituzione

Domenico Turano
“La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguale dimensioni. L’italiano è la lingua ufficiale della Repubblica. Tutti i cittadini hanno il dovere di conoscerla e il diritto di usarla”. È il secondo comma che il sen. Roberto Menia di Fratelli d’Italia vorrebbe aggiungere all’art.12 della nostra carta costituzionale con il...