venerdì, 24 Settembre, 2021

Esteri

Esteri

Sugli aiuti agli afghani l’ombra della corruzione a Kabul

Ranieri Razzante*
La corruzione in Afghanistan è tutt’altro che nuova. I miliardi versati nel Paese negli ultimi vent’anni, soprattutto dagli Stati Uniti, hanno alimentato una classe di imprenditori afghani milionari, politici e signori della guerra il cui comportamento corrotto ha paralizzato il Paese e spinto molti tra le braccia dei Talebani, che – in teoria – si sarebbero impegnati a farla finita...
Esteri

Il popolo afgano allo stremo. Aiuti umanitari in difficoltà

Ranieri Razzante*
Un mese dopo la caduta del Governo di Kabul, sostenuto dagli Stati Uniti, l’Afghanistan affronta una crisi gravissima: milioni di persone che soffrono la fame, una crisi di liquidità a livello nazionale, sospensione degli aiuti e congelamento dei beni da parte di donatori internazionali e timori di brutali violazioni dei diritti umani.   I politici in Occidente sono alle prese con...
Politica

Allargare Aukus a Francia, Italia e Germania. Perché no?

Giuseppe Mazzei
Berlino solidarizza con Parigi, dopo lo smacco subito per la vicenda dei sommergibili e definisce “deludente e irritante” il comportamento degli Stati Uniti. Ursula von der Leyen aveva già bollato come “inaccettabile” il trattamento subito dalla Francia. Oltre il disappunto, espresso anche dal governo italiano, non si va non si può andare. In politica bisogna guardare alla sostanza dei problemi e non...
Esteri

Primo discorso all’Onu del Presidente Usa. Biden: niente nuovi blocchi né un’altra Guerra Fredda

Cristina Calzecchi Onesti
“Siamo a un punto di svolta nella storia, davanti a noi ci sono tante sfide. Dobbiamo lavorare insieme per dare a tutti sicurezza, prosperità e libertà”. “Non stiamo cercando una nuova Guerra Fredda o un mondo diviso in blocchi rigidi”. Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, durante la 76esima sessione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, invitando...
Esteri

TAUKUS, la Cina e l’Europa alla finestra 

Andrea Strippoli Lanternini
L’accordo voluto da Biden mira a facilitare la condivisione di tecnologia in vari ambiti compreso quello della propulsione nucleare sottomarina. È proprio quest’ultimo aspetto che ha aperto un’importante crisi diplomatica tra Parigi, Washington e Canberra.    Nel 2016, infatti, il governo australiano aveva siglato con quello francese un contratto da 90 miliardi di dollari per la fornitura, da parte di Naval Group,...
Esteri

Agli Emmy Awards successi per The Crown e Ted Lasso

Paolo Fruncillo
Come da pronostico la serie Netflix “The Crown” si aggiudica il riconoscimento come miglior serie drammatica nella serata della 73ma edizione degli Emmy Awards, andata in scena nella notte a Los Angeles con un gala con capienza ridotta a causa del coronavirus. La serie sulla famiglia reale britannica ha fatto il pieno di statuette: miglior attrice (Olivia Colman), miglior attore...
Esteri

Superare la crisi diplomatica AUKUS. Parigi val bene una mossa: cooperazione piena con Usa e alleati

Giuseppe Mazzei
Il ritiro degli ambasciatori francesi da Washington e da Canberra è insieme una brutta e una bella notizia. È brutta perché si tratta di una sorta di dichiarazione di guerra diplomatica che avviene tra Paesi amici. È bella perché indica la volontà francese di restare protagonista delle scelte internazionali insieme agli Usa e alle altre potenze occidentali. L’Italia che ha in...
Esteri

Che forza l’Europa di Ursula! Esercito, migrazioni, diritti umani

Cristina Calzecchi Onesti
Una “Expedition force” con almeno cinquemila uomini e un Quartier Generale stabile a Bruxelles, che permetta alla Ue di intervenire militarmente in tutti i teatri di guerra. Una riforma che la presidente ha messo al centro della seconda metà del suo mandato, sicura che i tempi siano maturi per compiere il passo successivo. “L’Europa dovrebbe essere capace e dovrebbe voler...
Esteri

A Kabul sventola bandiera bianca

Maria Sole Sanasi d'Arpe
La bandiera talebana s’è innalzata coincidenziale l’11 settembre: sancisce di fatto l’avvio formale del nuovo governo, nel giorno della conquista della capitale afghana; sventola bianca sul palazzo presidenziale, e riporta un versetto coranico: la shahādah, espressione ultima della testimonianza di fede musulmana, issata dal mullah Mohammad Hassan Akhund, il primo ministro – come riportato dal portavoce e capo della commissione...
Esteri

L’unità da ricostruire nell’America ferita

Giuseppe Mazzei
Il mondo civile, libero e democratico si è unito agli americani che hanno pianto i loro morti nell’anniversario che coincide con l’umiliazione della ritirata dall’Afghanistan, che si poteva e doveva gestire meglio. Ma mai come in questo momento è necessario che popoli e Stati tradizionalmente amici dell’America si stringano ancora intorno a questo Paese e al loro Presidente. E non...