sabato, 25 Maggio, 2024

Benjamin Netanyahu

Attualità

I veri amici di Israele, sempre più isolato

Giuseppe Mazzei
Non è un momento facile per il popolo israeliano. 7 mesi dopo l’orribile pogrom dei terroristi di Hamas le ferite sono tutte aperte. La metà degli ostaggi è ancora in mano ai criminali. L’impegno militare massiccio sulla Striscia sta avendo risultati inferiori alle aspettative, a causa della vastissima estensione dei tunnel che Hamas ha costruito, indisturbata, per decenni. Le sofferenze...
Società

Gantz a Netanyahu: smilitarizzare Gaza e direzione a Usa, Ue e arabi

Maurizio Piccinino
La guerra in Medio Oriente sta diventando altro di non meglio definito e ritornano in primo piano le questioni politiche. In Israele il ministro del Gabinetto di guerra, Benny Gantz, che già a marzo aveva preso le distanze da Netanyahu e fatto un giro diplomatico non autorizzato a Londra e poi a Washington, ha dato un ultimatum al premier Netanyahu;...
Esteri

Netanyahu: “O noi o i mostri di Hamas”. Caos nelle trattative

Maurizio Piccinino
Le Brigate Al Qassam, braccio armato di Hamas, hanno perso i contatti con i militanti che sorvegliano quattro ostaggi israeliani a Gaza, tra cui Hersh Golberg-Poline. Le trattative sono in stallo. Gli Stati Uniti criticano la condotta di Israele soprattutto nell’intenzione di attaccare la città di Rafah. L’Egitto minaccia di denunciare gli israeliani alla Corte dell’Aja e li accusa di...
Esteri

Tensione tra Biden e Netanyahu, e Hamas torna alla cinica guerra mediatica

Maurizio Piccinino
Aumentano le tensioni tra Tel Aviv e Washington, ma Rafah finirà comunque sotto i colpi dell’esercito israeliano. Il Governo, il Gabinetto di guerra e il premier Netanyahu non vogliono sentire ragioni: Israele è stata attaccata da Hamas. Tanti morti e feriti, centinaia ancora tenuti prigionieri e Hamas che mostra video di ostaggi; forse già morti. Dunque poco può il Presidente...
Esteri

Usa: “Niente armi se attaccate Rafah”. Israele: “Andremo avanti anche da soli”

Maurizio Piccinino
Israele ha a che fare con terroristi non con un esercito regolare e chiede di escludere la questione di Rafah da un eventuale accordo sul cessate il fuoco. Secondo fonti americane (anonime) il Governo israeliano si rifiuta di accettare un accordo se gli viene impedito di proseguire con l’operazione militare e dare la caccia a coloro che si nascondono tra...
Esteri

Hamas accetta il cessate il fuoco. Israele: proposta non concordata, risponderemo

Maurizio Piccinino
All’annuncio dell’avvio dell’operazione militare di terra di Israele, Hamas ha comunicato di aver accettato l’accordo di cessate il fuoco proposto dai mediatori egiziani e qatarioti. Ismail Haniyeh, leader di Hamas, ha chiamato il primo ministro del Qatar, Mohammed bin Abdulrahman bin Jassim Al Thani, e il capo dell’intelligence egiziana, Abbas Kamel, per informarli dell’approvazione. Ora, dice Hamas, “la palla è...
Società

Netanyahu, “inaccettabili le condizioni di Hamas” e chiude Al Jazeera

Maurizio Piccinino
Le bugie hanno le gambe corte, e probabilmente era una bugia quella di chi dava per fatto un accordo tra Israele e Hamas. Ha avuto ragione il ministro israeliano Gantz che esortava ad “attendere dichiarazioni ufficiali.” La dichiarazione ufficiale viene dal premier israeliano Netanyahu, che alla vigilia del Giorno della Shoah, ha detto: “la prima lezione della Shoah è questa:...
Esteri

Israele: accordo entro una settimana o parte offensiva su Rafah

Maurizio Piccinino
Israele ha notificato ufficialmente a Hamas che c’è tempo solo una settimana per arrivare a un accordo, scaduto il termine l’esercito entrerà a Rafah. Il direttore della Cia si è precipitato al Cairo per dare più peso ai negoziati, ma Hamas ha accusato il premier israeliano Netanyahu di boicottare qualunque piano di tregua e “contrastare ogni possibilità di concludere un...
Esteri

Al Cairo tregua rinviata. Negli Usa polizia sgombera atenei occupati

Maurizio Piccinino
La “guerra spuria” tra l’esercito regolare di Israele e i terroristi di Hamas non trova tregua. L’esercito continua le operazioni militari nella Striscia di Gaza e il premier israeliano Netanyahu chiude ai negoziati che vanno avanti da sei mesi e con lui anche i leader di Hamas chiudono alle soluzioni sul tavolo. Ieri era attesa la risposta dei palestinesi, ma...
Esteri

Blinken-Netanyahu continua il braccio di ferro su Rafah

Maurizio Piccinino
Il premier israeliano Netanyahu ha messo un altro ostacolo sulla via della tregua: ha detto al Segretario di Stato americano Antony Blinken che il suo Governo non accetterà un accordo con Hamas che includa la fine della guerra. Tregua sì, fine guerra no. Hamas deve abbassare le richieste, sostiene il leader israeliano anche perché non è nelle condizioni di condurre...