domenica, 22 Maggio, 2022

guerra

Attualità

“Se non crescerà il Meridione non crescerà l’Italia”

Anna La Rosa
Riportiamo di seguito un estratto della video intervista de La Discussione a Gianni Lettieri, Presidente di Atitech. Presidente Lettieri, qual è il suo timore e qual è la sua visione rispetto a questa emergenza davvero inaspettata, la guerra Russia – Ucraina? È una tragedia inaspettata, arrivata proprio quando stavamo venendo fuori dal disastro pandemia, il mio timore è che duri...
Lavoro

Occupazione in crescita nonostante la guerra

Emanuela Antonacci
Il tasso di occupazione in Italia sembra restare stabile se non leggermente in crescita nonostante tutte le difficoltà dei mercati derivanti dal caro prezzi. Secondo quanto emerge dalla ultima nota della Banca d’Italia sul mercato del lavoro, dall’inizio dell’anno sono stati assegnati 260.000 posti di lavoro, un valore di poco inferiore a quello dello stesso periodo del 2019.  Il numero...
Attualità

Putin e la cattiva matematica militare di Mosca

Renato Caputo*
La Russia è oramai in stallo. Dopo mesi di guerra, la campagna russa in Ucraina sembra essersi irrimediabilmente impantanata. La situazione attuale ha spiazzato la maggior parte degli analisti e degli esperti di strategia militare che avevano ipotizzato una “guerra lampo”, caratterizzata dal predomino del campo di battaglia da parte della Russia. Solo alcuni avevano previsto sin dall’inizio che le...
Politica

Draghi striglia la maggioranza. Verso la fiducia sul Dl concorrenza

Maurizio Piccinino
Non ci saranno tentennamenti nel continuare ogni sforzo diplomatico per la pace, come non ci saranno ripensamenti per l’invio di forniture logistiche e militari. L’obiettivo che il presidente del Consiglio ha illustrato a Senato e Camera ieri mattina coglie i molteplici aspetti del conflitto in Ucraina. Dalla situazione energetica per cui l’Italia e l’Europa puntano all’autonomia da gas e petrolio...
Cronache marziane

Kurt e lo scenario bellico di questi giorni

Federico Tedeschini
Il Marziano fa notevoli progressi – non c’è dubbio – verso la comprensione delle dinamiche che guidano gli instabili assetti del nostro pianeta e così l’altra sera ha addirittura preteso di spiegarmi come finirà la vicenda dell’allargamento della NATO, diretta conseguenza dell’invasione dell’Ukraina. È vero che Kurt è in grado di viaggiare nel tempo (e quindi di tuffarsi nel passato,...
Politica

Aiuti militari e pace. Contro Draghi le armi spuntate di Salvini e Conte

Giuseppe Mazzei
Putin ringrazia Orbàn, ringrazia Erdogan, difficilmente potrà ringraziare anche Salvini e Conte. C’è sempre qualcuno che si mette di traverso e dà ,anche involontariamente, una mano al capo del Cremlino. Orban lo fa nell’Unione Europea, impedendo le sanzioni sul petrolio russo. Erdogan lo fa nella Nato, dicendo no a Svezia e Finlandia, col pretesto che questi Paesi ospiterebbero quelli che...
In punta di penna

Meno armi, più pace? Per gli aggressori…

Redazione
Aristotele impazzirebbe di fronte al sillogismo fallace di certi sedicenti “pacifici”. Eccolo: “Più armi circolano più c’è guerra. L’Occidente dà più armi all’Ucraina. Dunque l’Occidente non vuole la pace“. Eh no perbacco!! sbotterebbe il filosofo di Stagira. La conclusione è illegittima perché la seconda frase omette di dire che la Russia che ha provocato la guerra ha molte più armi...
Attualità

La parata in Zar minore segno di debolezza interna

Giuseppe Mazzei
Putin ha deluso un pò tutti. Quelli che si aspettavano i toni trionfalistici di una vittoria che non è all’orizzonte. Quelli che erano in ansia per una possibile chiamata generale alle armi dei russi per una mobilitazione contro l’Occidente. Quelli che speravano  di veder volare le colombe sui missili che hanno sfilato sulla Piazza Rossa. Nulla di tutto questo. Putin...
Attualità

Guerra. Carestia nei paesi in via di sviluppo

Emanuela Antonacci
il conflitto in Ucraina sta provocando effetti indiretti su gran parte della popolazione mondiale, e in particolare nei Paesi in via di sviluppo che da Kiev e Mosca dipendono per l’approvvigionamento delle materie prime alimentari. Negli ultimi cinque anni Russia e Ucraina hanno esportato il 30% del grano tenero mondiale per la panificazione, il 19% di mais destinato agli allevamenti,...
Esteri

Se la parata di Mosca diventa un autogol

Giuseppe Mazzei
Putin sulla Piazza Rossa esibirà missili e truppe, suonerà le trombe del più feroce nazional-imperialismo russo. Ma dov’è il bottino della guerra? Un pugno di mosche costato oltre 20 mila morti, tra cui una decina di generali, due navi ammiraglie e centinaia di carri armati e mezzi di terra distrutti. Che Mosca ha difficoltà a rimpiazzare per mancanza di pezzi...