sabato, 2 Marzo, 2024

Medio Oriente

Società

Medio Oriente: rinviati i colloqui per il “cessate i l fuoco” a Gaza

Valerio Servillo
I negoziatori che si sono riuniti nelle scorse ore al Cairo non sono stati in grado di raggiungere un accordo per ottenere un cessate il fuoco a Gaza e scambiare gli ostaggi ma nonostante questo continueranno i colloqui. Rappresentanti di Stati Uniti, Israele, Qatar ed Egitto hanno concordato di prolungare i colloqui per tre giorni. A rivelarlo è un anonimo...
Esteri

Medio Oriente: anche Israele partecipa al vertice di sicurezza del Cairo

Paolo Fruncillo
All’incontro sulla sicurezza previsto oggi al Cairo parteciperà ufficialmente anche Il Governo israeliano. Per questo si reca nella capitale egiziana la delegazione israeliana composta dal capo del Mossad, David Barnea, dal capo dello Shin Bet, Ronen Bar, e dal maggiore generale Nitzan Alon. All’incontro partecipano il capo della CIA, William Burns, il capo dell’intelligence egiziana, Abbas Kamel e il Primo...
Geopolitica

Come la Cina trae vantaggi dalla crisi in Medio Oriente

Enzo Cartellino
Storicamente attore marginale sulle questioni del Medio Oriente, la Cina sta sfruttando la guerra tra Israele e Hamas per cercare di mostrare il suo ruolo crescente come attore principale negli affari globali, anche nelle crisi lontane dalla sua tradizionale sfera di influenza nell’Asia orientale. Pechino ha sostenuto un cessate il fuoco immediato e ha criticato la ritorsione di Israele per...
Società

Il Papa alla COP28: “Serve una conversione ecologica globale”

Stefano Ghionni
Come già anticipato da giorni, anche ieri il Papa non ha tenuto il consueto Angelus domenicale dal Palazzo Apostolico (in piazza presenti comunque circa 15mila fedeli), ma dalla sua residenza di Casa Santa Marta. E ancora una volta ha preferito non leggere la catechesi, affidandola questa volta a Monsignor Paolo Braida. “Sto migliorando”, ha sùbito detto Francesco aggiungendo di non aver...
Politica

Meloni: 100 mln ai Paesi poveri. No ai cibi fatti in laboratorio

Maurizio Piccinino
I nodi sul clima restano e le possibili soluzioni fanno fatica a trovare uno spiraglio di intesa. Il mega summit Cop28 in corso a Dubai – 200 Governi da tutto il mondo, assenti: il presidente americano Joe Biden, il capo di stato cinese Xi Jinping e, per motivi di salute, Papa Francesco – parte con molte idee e slanci che...
Economia

In Italia 5,6 milioni di poveri assoluti

Marco Santarelli
Sono circa 5,6 milioni i poveri assoluti nel nostro Paese (pari al 9,7% della popolazione), in crescita del +0,6% rispetto al 2021. Nel corso di un solo anno sono sprofondati nella povertà assoluta circa 357mila persone e quasi un residente su dieci non ha accesso a uno stile di vita dignitoso. È questo l’allarmante scenario emerso dal rapporto “Tutto da...
Esteri

Medio Oriente. Nasrallah: guerra più ampia è possibile. Blinken: Israele ha obbligo di difendersi

Antonio Gesualdi
E’ stata una durissima partita di dichiarazioni oggi la guerra tra Hezbollah e Stati Uniti. il Segretario generale di Hezbollah ha affermato che “la guerra più ampia è possibile”, che quella del 7 ottobre è stata “un’azione sacra” e la “battaglia contro l’occupante sionista è legittima.” Dall’altra parte, il Segretario di Stato Usa ha confermato il “diritto di Israele a...
Esteri

La metà della popolazione palestinese ha meno di 20 anni; motivo per il quale le vittime sono giovani

Valerio Servillo
Che succede tra Israele e i palestinesi? Ogni giorno si alzano voci di interventi “potenti”, “mai visti prima”, annunci spaventosi da parte di stati sovrani e milizie militari e terroristiche, ma la guerra delle dichiarazioni è sempre più confusa con la guerra sul campo che, a sua volta, non appare neppure più una vera e propria guerra. Mattia Serra, di...
Esteri

Il burattinaio Iran, la guerra per procura e l’azzardo di Erdogan

Giuseppe Mazzei
Fin dove si spingerà l’azione temeraria di Teheran che mira a incendiare il Medio oriente, scardinare qualsiasi ipotesi di pacificazione tra Israele e Paesi arabi e trascinare gli Stati Uniti in un conflitto solo apparentemente regionale? I teocrati sanguinari che opprimono il popolo iraniano dal gennaio del 1979, sono scaltri e cinici manovratori delle pedine sullo scacchiere mediorientale. Si alleerebbero...
Politica

Tajani: accordo con Tunisi sull’ingresso di lavoratori. Priorità la pace in Medio Oriente

Ettore Di Bartolomeo
Migranti, sicurezza alimentare con una priorità, creare le condizioni della fine della guerra in Israele. La missione del ministro degli Esteri, Antonio Tajani, a Tunisi, accompagnato dai ministri dell’Agricoltura, della sovranità alimentare, Francesco Lollobrigida, e dalla ministra del Lavoro e delle politiche sociali, Marina Elvira Calderone, diventa molteplice con il filo conduttore unico, quelle delle emergenze da arginare: dal flusso...