venerdì, 27 Gennaio, 2023

conflitto

Attualità

Mattarella: serve una soluzione comune per crisi alimentare

Marco Santarelli
Il conflitto in Europa ha generato una crisi degli approvvigionamenti alimentari che affligge Paesi della sponda meridionale e obbliga a individuare urgenti soluzioni finalizzate a promuovere sistemi agro-alimentari sostenibili, in grado sia di produrre ricchezza per le popolazioni più bisognose che di contribuire a salvaguardare gli ecosistemi. “Si tratta di una sfida globale e che, nell’area del Mediterraneo allargato, rischia...
Esteri

La confusa strategia del Cremlino

Renato Caputo
Nel nono mese di una guerra su vasta scala contro l’Ucraina, non vi è alcun segno che Mosca, gradualmente indebolita sotto ogni aspetto, intenda abbandonare il proprio progetto criminale. La mobilitazione in corso, la proclamata annessione dei territori occupati, le tattiche del terrore contro le città ucraine, la dichiarazione della legge marziale in Russia, insieme alla retorica rivolta urbi et orbi e...
Attualità

Incontro Italia-Francia su politica industriale e conflitto in Ucraina

Francesco Gentile
Il ministro dello Sviluppo Economico Adolfo Urso ha incontrato a Parigi il suo omologo francese Bruno Le Maire. Al centro del colloquio le sfide europee di politica industriale e i principali dossier internazionali. Durante l’incontro si è fatto riferimento al complesso scenario mondiale e in particolar modo per quanto riguarda lo shock energetico causato anche del conflitto in Ucraina. Dai...
Esteri

L’Italia a fianco delle imprese ucraine

Francesco Gentile
Proseguono le iniziative a favore delle imprese più direttamente colpite dalle conseguenze negative dell’aggressione russa all’Ucraina. La Farnesina, in collaborazione con Confindustria e Agenzia ICE, ha messo a punto un progetto per identificare, da un lato, le principali materie prime e i semilavorati critici per l’industria nazionale solitamente rifornite dai Paesi coinvolti e dall’altro, per individuare e mettere a disposizione...
Esteri

Ucraina: l’Italia ricerca soluzione pacifica per fine conflitto

Emanuela Antonacci
L’Italia, insieme ai suoi principali partener, ha sempre sostenuto ogni sforzo per ottenere la cessazione delle ostilità in Ucraina e continuerà a contribuire alla ricerca di una soluzione negoziale al fine di porre fine al conflitto generato dall’invasione del Paese da parte della federazione russa. “Siamo tutti consapevoli che quanto accaduto in questi sei mesi in Ucraina, non solo ci...
Attualità

Papa Francesco al Patriarca Kirill: “La Chiesa non usi il linguaggio della politica”

Redazione
Colloquio telematico fra il Papa Francesco e Kirill, Patriarca ortodosso di Mosca e di tutta la Russia. Al centro, la guerra in Ucraina e il ruolo dei cristiani e dei loro pastori. “La Chiesa non deve usare la lingua della politica, ma il linguaggio di Gesù. Siamo pastori -ha convenuto il Papa con Kirill- dello stesso Santo Popolo che crede...
Attualità

Ucraina. CAMMINO: “Tutelare le persone vulnerabili”

Redazione
L’emergenza generata dal conflitto in corso e l’arrivo in Italia di numerosi profughi, tra i quali persone particolarmente vulnerabili, spinge CAMMINO – Camera Nazionale degli Avvocati per la persona, le relazioni familiari e i minorenni  – a sollecitare tutti gli interlocutori istituzionali per l’individuazione urgente e mirata di misure efficaci volte ad evitare modalità inidonee di accoglienza, proteggendo soprattutto le persone di...
Agroalimentare

Agricoltura. Coldiretti: solidali con il popolo Ucraino. Prandini: prezzi concimi insostenibili. Necessario sostenere le imprese

Marco Santarelli
La guerra in Ucraina fa esplodere il caro concimi. L’impennata dei prezzi ha avuto aumenti fino al 170% che pesano sulla filiera agroalimentare Made in Italy mettendo a rischio le forniture alimentari e aggravando la dipendenza del Paese dall’estero. Mobilitazione e solidarietà È quanto emerge da una analisi della Coldiretti diffusa in occasione della mobilitazione di allevatori, agricoltori e pescatori...
Politica

Oltre la riforma Cartabia serve una vera rivoluzione. Meno conflitti e intrecci giudici-politica

Giuseppe Mazzei
Per la riforma della Giustizia non bastano i voti del Parlamento. Serve un clima più sereno basato sulla serenità e il rispetto reciproco  nei rapporti tra magistrati e politica. Basta intrecci perversi, non è più il tempo di conflitti tra poteri dello Stato e ordine giudiziario. Si deve aprire una pagina nuova. Il criterio dell’efficienza deve entrare anche nelle Procure, nei...
Attualità

La guerra Israele-Hamas. Le ragioni di un conflitto e la necessità di una svolta di pace

Giampiero Catone
Da anni il Mediterraneo, l’antico mare nostrum, è diventato una delle aree più segnate da guerre, instabilità politica, dammi sociali, isterismi pseudo religiosi coniugati con sogni di restaurazione imperiale. Questa condizione malata condiziona anche il nostro presente e potrebbe compromettere il nostro futuro, tenendo anche conto di come nei contrasti e nelle esasperazioni ideologiche e dialettiche si inserisca l’influenza delle grandi...