mercoledì, 29 Giugno, 2022

Vladimir Putin

Esteri

Biden: dobbiamo vincere la gara con le autocrazie    

Cristina Calzecchi Onesti
“È in corso una gara fra autocrazie e democrazie e noi dobbiamo avere successo”. Lo dice Biden in apertura del vertice Nato: “La sicurezza transatlantica è la miglior arma che abbiamo per sconfiggere Putin. La Nato è minacciata e rafforzerà le sue posizioni davanti a queste minacce che vengono da est e da sud”, ha detto il presidente americano, che ha...
In punta di penna

Razionamento e ragionamento

Redazione
Strana cultura del rischio, quella italiana. Da Febbraio sappiamo che il Gas russo non è più una certezza, ma aspettiamo che Putin chiuda i rubinetti per cominciare a risparmiare. Da Marzo i centri meteo ci hanno detto che la siccità ci avrebbe assetati. Ma le restrizioni all’uso dell’acqua cominciano solo adesso, con 40° all’ombra. Il razionamento c’è. Manca il ragionamento....
Attualità

L’ora della diplomazia

Ranieri Razzante*
Il prossimo viaggio della diplomazia forse sarebbe meglio farlo a Mosca. Dopo le rassicurazioni e la giusta solidarietà portata al popolo ucraino, i capi dei principali governi europei, quelli che saranno i più colpiti, dopo l’Ucraina si intende, dalla guerra con la Russia, devono provare a parlare con Putin. Lo chiede il Santo Padre, lo chiedono i cittadini europei, lo...
Attualità

Ucraina, prosegue la guerra ma timori per crisi alimentare globale

Redazione
Morte e distruzione in Ucraina e paura per le ripercussioni del conflitto nel mondo. Mentre la guerra continua, si teme che i suoi effetti devastanti possano portare alla fame milioni di persone. C’è ancora molta attenzione, infatti, per il grano fermo nei porti ucraini. Il blocco sta causando una crisi alimentare globale e proprio su questo si è mossa la...
Attualità

Armi, sanzioni e tempi della pace. Se Putin ragionasse

Giuseppe Mazzei
Quando finirà la tragedia che non sarebbe mai dovuta iniziare? Dipende solo da Putin. Lui ha scatenato l’incendio e tocca a lui spegnerlo. Se volesse potrebbe scrivere la parola fine anche domani. Ma dovrebbe ragionare e non pretendere di imporre il fatto compiuto. Ha invaso illegalmente un Paese sovrano. Ha cercato di occuparlo tutto, fallendo. Controlla il 20% dell’Ucraina ma...
Attualità

Mattarella e i confini del pacifismo

Giuseppe Mazzei
Il capo dello Stato non lascia margini a chi fa uso della parola pace senza costrutto logico e a chi accusa addirittura il nostro Paese di non fare abbastanza contro la guerra. Non poteva essere più chiaro: l’aggressione russa a Kiev mette in discussione i fondamenti della nostra società internazionale. Le conseguenze di questa tragedia si abbattono non solo sul...
Politica

Telefonata Draghi-Putin. Toni distesi, nulla di fatto

Giuseppe Mazzei
Stavolta Draghi non avrà esordito dicendo: “Sono qui per parlare di pace”. Sapeva già la risposta. E sapeva anche che il misterioso piano di pace italiano presentato alle Nazioni Unite per Mosca è poco serio. Ma pare che il capo del Cremlino sia stato meno burbero del solito. Forse perché è rinfrancato da qualche successo militare nel Donbass. “Vi daremo...
Società

Una civiltà dell’amore per il disarmo nucleare. Illusione o speranza?

Antonino Giannone*
Mentre da circa 3 mesi la guerra dovuta all’invasione russa dell’Ucraina semina morte, iniziative concrete per la pace  si moltiplicano. Particolarmente significativa è quella che avrà luogo Il 31 maggio a Bruxelles in International Trade Union House – Boulevard du Roi Albert II, 5. Si svolgerà l’importante Convegno “Il Disarmo Nucleare: Opportunità di Pace e Lavoro per l’Europa e per...
Attualità

Putin e la cattiva matematica militare di Mosca

Renato Caputo*
La Russia è oramai in stallo. Dopo mesi di guerra, la campagna russa in Ucraina sembra essersi irrimediabilmente impantanata. La situazione attuale ha spiazzato la maggior parte degli analisti e degli esperti di strategia militare che avevano ipotizzato una “guerra lampo”, caratterizzata dal predomino del campo di battaglia da parte della Russia. Solo alcuni avevano previsto sin dall’inizio che le...
Esteri

L’asse Russia-Cina sveglia le democrazie dal torpore

Christopher Turner e Sonya Seunghye Lim
Con la significativa riduzione delle relazioni economiche tra la Russia e l’UE, la Cina sarà probabilmente l’unica opzione praticabile di Putin per il sostegno economico e politico. A causa dello scontro consolidato e crescente della Cina con gli Stati Uniti e l’UE, sia in termini di commercio che di espansione dell’influenza e del territorio cinese, insieme al grande bisogno di...