martedì, 23 Luglio, 2024

negoziati

Esteri

Londra, ok ai finanziamenti all’agenzia Unrwa. Drone su Tel Aviv, Israele “regolerà i conti” con chi cerca di colpire il Paese

Francesco Gentile
La squadra negoziale israeliana ai colloqui indiretti su un accordo di cessate il fuoco con Hamas ha elaborato nuove clausole per tenere conto delle richieste recentemente aggiunte dal premier Benyamin Netanyahu. Lo ha riferito, citata dai media, la televisione israeliana secondo cui la delegazione non riprenderà i colloqui finché le modifiche non saranno approvate da Netanyahu stesso. Il premier ha...
Esteri

Israele bombarda campo profughi, ma il leader di Hamas Mohammed Deif è vivo

Maurizio Piccinino
Attacco a Khan Younis, il premier israeliano Netanyahu ammette che non ci sono certezze sulla morte del N.2 di Hamas. Mentre l’esercito non ha ancora dato la sua versione dei fatti, di un un raid su una “scuola che ospitava sfollati” a Nuseirat nel centro della Striscia. Fonti locali – citate dalla Agenzia palestinese Wafa – hanno riferito che il...
Esteri

Riprendono i negoziati. Biden fiducioso: “Stiamo facendo progressi”

Maurizio Piccinino
Il giorno in cui sono ripresi i negoziati al Cairo “quattro operatori umanitari internazionali sono stati uccisi in un raid israeliano a Mawasi nel sud della Striscia”. Appartenevano all’organizzazione umanitaria britannica, Al-Khair. Il raid è stato effettuato su “un magazzino contenente aiuti umanitari”. L’accaduto è ancora da chiarire mentre Israele e Egitto starebbero studiando, nell’ambito dei negoziati per una tregua...
Esteri

Raid israeliano a Gaza e negoziati sugli ostaggi al Cairo. Video implorante della soldatessa che scuote Tel Aviv

Maurizio Piccinino
Proseguono le operazioni delle forze israeliane nella Striscia di Gaza, dove sono stati eliminati “decine di terroristi”: lo riporta l’Idf su Telegram. “Le truppe dell’Idf stanno continuando l’operazione antiterrorismo a Gaza City, in seguito all’intelligence che indica la presenza di infrastrutture terroristiche di Hamas e della Jihad islamica nell’area. Finora le forze hanno eliminato decine di terroristi e localizzato numerose...
Esteri

Negoziati a Doha, possibile tregua in tre fasi. Da Hamas primo ok a piano Biden

Maurizio Piccinino
Azioni di guerra veri e squilli di negoziati che rimangono sospesi. Ieri un passo avanti c’è stato a Doha, nei colloqui tra il capo del Mossad, David Barnea e il primo ministro qatariota Mohammed bin Adulrahman bin Jassim Al Thani, è emersa la possibilità di una tregua. Il tentativo segue gli sforzi del presidente americano Joe Biden che incontrerà il...
Esteri

Orban va da Putin. Xi: “La Cina fa sforzi attivi per la pace”

Antonio Gesualdi
Dopo aver incontrato il Presidente ucraino Zelensky, il premier ungherese, Viktor Orban oggi è a Mosca per incontrare il Presidente Putin. Una delegazione da Budapest sarebbe già in Russia, ma fonti del governo ungherese non hanno né confermato né smentito. Orban potrebbe, effettivamente, svolgere un ruolo di mediazione anche perché l’Ungheria ha appena assunto la presidenza di turno dell’Unione Europea...
Esteri

Israele riprende i negoziati per la tregua. Ma Hamas parla con troppe voci

Maurizio Piccinino
Jihad Taha, uno dei tanti portavoce di Hamas, afferma che il gruppo palestinese sta “gestendo positivamente” gli sforzi egiziani e del Qatar per concludere un accordo di cessate il fuoco e il rilascio degli ostaggi a Gaza. Lo riporta il quotidiano londinese di proprietà del Qatar, “Al-Araby Al-Jadeed”. “Queste discussioni e idee servono alle questioni nazionali del nostro popolo, che...
Attualità

Austin: aiuto costante all’Ucraina. Kyiv: la guerra finirà con un negoziato

Antonio Gesualdi
Kharkiv ancora sotto il fuoco russo, mentre Kiev ha colpito una raffineria nel Krasnkodar. Ma ormai il bollettino quotidiano di guerra assomiglia ogni giorno a se stesso, quello che cambia sono le valutazioni che se ne fanno. Ieri il capo del Pentagono, l’americano Lloyd Austin ha riunito per la 22esima volta il Gruppo di contatto e difesa dell’Ucraina e ha...
Esteri

Lavrov riconfermato, provoca: siamo pronti a combattere contro l’Occidente

Antonio Gesualdi
Subito dopo lo spostamento delle pedine ministeriali del Governo russo, il riconfermato ministro degli Esteri, Sergei Lavrov dichiara che “Mosca è pronta”. Pronta alla guerra con l’Occidente, intende. “Se vogliono essere sul campo di battaglia – ha detto il ministro – saranno sul campo di battaglia.” Una sfida. Una minaccia. Una provocazione. Qualunque cosa intendesse Lavrov è comunque un tentativo...
Attualità

Israele. Negoziati fallimentari. Tajani: “Mi fido di tutti gli intermediari”

Maurizio Piccinino
Ormai è sempre più evidente che quella tra Israele e Hamas non è una vera e propria guerra: da una parte c’è uno stato con un esercito regolare, dall’altra un gruppo di miliziani con leader sparsi e organizzazioni militari non definite. La situazione, anche in base alle dichiarazioni dell’Onu e delle suo organizzazioni, da mesi è sempre sull’orlo della “catastrofe”...