sabato, 2 Marzo, 2024

maggioranza

Politica

“Patto di Stabilità, pazienza e chiarezza Ue: si voti sempre più a maggioranza”

Stefano Ghionni
Superare le divisioni interne e lavorare congiuntamente per costruire un’Europa più integrata, sicura e coesa, basata sui valori che uniscono gli Stati membri. Questo il sunto del discorso di ieri del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, intervenuto alla Farnesina alla Conferenza delle ambasciatrici e degli ambasciatori, che ha colto anche l’occasione per intervenire su uno degli argomenti più in auge...
Esteri

Tribunale a maggioranza repubblicana: “In Alabama lo Stato può giustiziare i detenuti con gas azoto”

Paolo Fruncillo
Una Corte Suprema dell’Alabama, divisa sul verdetto finale, ha affermato che lo Stato può giustiziare un detenuto con gas azoto, un metodo che non era mai stato utilizzato in precedenza per eseguire una condanna a morte. La corte, tutta repubblicana, con una decisione di 6 favorevoli e 2 contrari, ha accolto la richiesta del procuratore generale dello Stato per un...
Lavoro

Cnel: approvato il documento sul salario minimo. Brunetta: necessaria la contrattazione collettiva

Antonio Gesualdi
Il Cnel ha votato il documento sul salario minimo: 39 voti a favore e 15 contrari su 54 votanti. I presenti erano 62 pertanto 8 consiglieri non hanno espresso nessuna preferenza. Nel documento approvato si valorizza “la via tradizionale” della contrattazione collettiva. Sindacati non allineati; tra i contrari i rappresentanti di Cgil, Uil, Usb e anche 5 consiglieri di nomina...
Società

Scostamento di bilancio, la maggioranza dà l’ok. Giorgetti: scelte responsabili

Ettore Di Bartolomeo
Via libera dell’Aula della Camera alla risoluzione di maggioranza sulla Nota di aggiornamento del Def. Il Documento economico e finanziario ha ottenuto 224 sì e 127 no. Voto favorevole della maggioranza di Governo anche allo scostamento di bilancio. Due passaggi significativi per l’Esecutivo del presidente Giorgia Meloni che dovranno essere completati con nuove azioni. La prima si è tenuta ieri...
Esteri

Israele sotto attacco. Aggressione terroristica di Hamas

Maurizio Piccinino
Un atto terroristico contro Israele con morti, feriti  e decine di persone prese in ostaggio. Un attacco a sorpresa ieri mattina, che ha scatenato una nuova guerra tra il braccio armato palestinese, Hamas, e Israele. Cinquemila razzi sono stati lanciati contro le zone costiere e Tel Aviv, incursioni di miliziani – in motocicletta, parapendio, e con droni – hanno attaccato...
Esteri

I senatori repubblicani non impediranno ai democratici di sostituire la Feinstein nella commissione Giustizia

Paolo Fruncillo
I senatori repubblicani non impediranno ai democratici di sostituire la senatrice della California, Dianne Feinstein, morta ieri all’età di 90 anni: ha lasciato il posto vacante nella commissione Giustizia, facendo sì che i democratici siano ora senza la maggioranza. Il senatore John Cornyn del Texas, repubblicano, ha dichiarato di non aver alcun dubbio sul fatto che i democratici saranno in...
Politica

Gran consulto tra gli alleati. I bonus edilizi pesano sui conti. Il caro petrolio soffia sui prezzi

Giuseppe Mazzei
Non c’è spazio per mance e mancette, né per una pioggia di microspese. La legge di Bilancio dovrà essere rigorosa ma senza lagrime e sangue. Non dovrebbe prevedere tagli ma solo riqualificazione delle spese per orientarle verso le scelte strategiche del governo. Esse puntano soprattutto a confermare il taglio del cuneo fiscale e a sostenere le famiglie più deboli. I...
Politica

Il decisionismo di Giorgia Meloni

Giuseppe Mazzei
Il piglio determinato del Presidente del Consiglio, sia verso le opposizioni che verso la maggioranza, può aprire una stagione di scelte più nette e rapide per imprimere all’azione di Governo maggiore concretezza e tempestività. Un modo non notarile di essere “primus inter pares” Negli anni Ottanta “decisionista” era un aggettivo usato con una connotazione negativa per definire lo stile di...
Politica

Confronto su salario minimo, plauso per il prelievo sulle banche

Giuseppe Mazzei
È una pagina nuova nello stile dei rapporti tra chi ha vinto le lezioni e chi le ha perse. Potrebbe essere un segnale positivo della crescita della nostra democrazia, che nonostante tutto, guarda avanti, superando il clima di odio per l’avversario di cui si alimenta il virus del populismo. Nel giro di pochi giorni il presidente del Consiglio ha messo...
Politica

Chi crea disagi a Meloni

Giuseppe Mazzei
In 10 mesi di Governo, Giorgia Meloni finora non ha avuto alcun motivo per temere un’offensiva delle opposizioni. Innanzitutto perché sono molto divise e quando hanno trovato un’intesa – come sul salario minimo — non c’è stato un muro contro muro, ma una richiesta di dialogo. Ma c’è di più. Le opposizioni su molti temi hanno votato in maniera difforme,...