giovedì, 6 Maggio, 2021

terrorismo

Attualità

Mattarella ricorda Marco Biagi “Terrorismo sconfitto dal popolo unito”

Redazione
“L’agguato e la morte per mano assassina di Marco Biagi hanno impresso nella memoria della nostra comunità nazionale un segno profondo che non può essere cancellato. Nel giorno dell’anniversario il primo pensiero di intensa solidarietà è rivolto alla signora Marina Orlandi Biagi e ai familiari, costretti a sopportare negli anni il dolore più straziante, e tuttavia capaci, insieme ad amici...
Attualità

Papa Francesco in Iraq: “Anche in mezzo a devastazioni c’è il trionfo della vita”

Redazione
“Questo nostro incontro dimostra che il terrorismo e la morte non hanno mai l’ultima parola. L’ultima parola appartiene a Dio e al suo figlio vincitore del peccato e della morte. Anche in mezzo alle devastazioni del terrorismo e della guerra, possiamo vedere, con gli occhi della fede, il trionfo della vita sulla morte”. Lo ha detto Papa Francesco dalla chiesa...
Attualità

Leader religiosi: “Combattiamo mafia e terrorismo”

Redazione
“Cio’ che accomuna la mafia e il fondamentalismo religioso e’ la ricerca del potere. Lo ha ricordato anche Papa Francesco nella sua enciclica ‘Fratelli tutti’: non sono le religioni, ma i leader a strumentalizzare le religioni. Le organizzazioni mafiose che cercano di propiziarsi santi e divinita’, appropriandosene indebitamente, lo fanno per un’ostentazione di potere. La violenza non trova alcuna base...
Attualità

Terrorismo, parla Totolo: “Frontiere colabrodo e banlieue: una bomba sociale”

Americo Mascarucci
L’Europa, alle prese con l’emergenza coronavirus, è costretta a fare i conti anche con il risveglio del terrorismo islamista che è tornato a colpire negli ultimi giorni a Nizza e a Vienna. L’Italia è nell’occhio del ciclone essendo la porta d’Europa per chi proviene dall’Africa, quindi anche dei potenziali terroristi. Il killer tunisino di Nizza infatti, si è scoperto essere...
Attualità

Lamorgese: “Stop al terrorismo con nuovi accordi garantiti da Ue”

Redazione
“Negli ultimi cinque anni abbiamo espulso 502 soggetti ritenuti pericolosi per la sicurezza dello Stato. L’ultimo da Fiumicino, un cittadino tunisino, lo abbiamo espulso una settimana fa. Se Brahim Aouissaoui, l’uomo che ha assassinato tre persone a Nizza dopo essere sbarcato il 20 settembre a Lampedusa, avesse avuto precedenti specifici per terrorismo sarebbe stato immediatamente rimpatriato. Ma non era mai...
Società

Terrorismo diffuso terapia difficile

Giuseppe Mazzei
La prevenzione nella lotta al terrorismo è fondamentale forse più della repressione. Per prevenire servono servizi di intelligence preparatissimi e un’intesa attività di disinnesco culturale delle micce accese dai fanatismi che sono all’origine del fenomeno. Da questo punto di vista le democrazie occidentali sembrano non essere bene attrezzate. Per disinnescare le micce del fanatismo occorrerebbe lucidità e soprattutto unità. Se...
Attualità

206 mila residenti in Italia provenienti da paesi a rischio terrorismo

Redazione
Sono 262 mila gli stranieri residenti in Italia provenienti da Iraq, Afghanistan, Pakistan, Nigeria e Siria, con un incremento del 34,4% rispetto all’anno precedente. Si tratta di paesi considerati la top five del terrore dall’Institute for Economics and Peace nello studio “Global Terrorism Index 2019”: i pachistani rilevati sono 122.308 pari 46,7% del dato complessivo. Lo rende noto l’Istituto Demoskopika....
Società

Terrorismo: Rapido 904, Mattarella “Rispettare valori di civiltà”

Redazione
“Il trentacinquesimo anniversario della strage avvenuta sul treno rapido 904, all’interno della grande galleria dell’appennino tra le stazioni di Vernio e San Benedetto Val di Sambro, è un giorno di memoria e di raccoglimento per la nostra comunità nazionale. Le vite spezzate di passeggeri inermi, alcuni dei quali bambini, le sofferenze dei tanti feriti, l’atroce dolore patito dai familiari hanno...
Esteri

Terroristi nuovamente liberi? La Turchia inizia a rinviare in Occidente i combattenti stranieri catturati

Giampiero Catone
Oggi più che mai la questione dei foreign fighters (combattenti stranieri arrestati, colpevoli di perpetrare attentati in un paese diverso dal loro) cattura l’attenzione dell’opinione pubblica. Nelle capitali occidentali il fenomeno dei combattenti stranieri catturati è stato offuscato per anni dai politici e dai funzionari governativi. Dopo aver spogliato della cittadinanza originaria i propri cittadini appartenenti allo Stato islamico, molti Paesi hanno...
Editoriale

Globalizzazione del “Terrore”: autori, collaboratori e connessioni

Enzo Cartellino
All’inizio di questo mese, il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha pubblicato i Rapporti annuali  sul terrorismo nel Paese, che analizza le tendenze transnazionali del terrorismo e dell’antiterrorismo. Il rapporto mette in  evidenza  tre questioni principali, tra cui la continua minaccia rappresentata dal cosiddetto Stato Islamico, che sta entrando in una nuova fase dopo il crollo del suo califfato...