sabato, 22 Giugno, 2024

riforma costituzionale

Politica

Il premierato e la “coabitazione” con le coalizioni

Giuseppe Mazzei
La riforma costituzionale che introduce il “premierato” è ormai delineata nella versione definitiva. Rispetto al testo originario sono stati dati poteri importanti al Premier, come la richiesta-proposta di di revoca dei ministri, sono stati limitati a due i suoi mandati con un tetto massimo di 12 anni e sei mesi: un’eternità vista la caducità dei governi italici. Il testo approvato...
Politica

La riforma costituzionale poi la legge elettorale e le fratture da evitare

Giuseppe Mazzei
L’intesa nella maggioranza sull’introduzione del Premierato è un punto importante a favore di Meloni. In campagna elettorale aveva promesso di rafforzare i poteri dell’Esecutivo e la riforma, ormai delineata nella versione finale, sicuramente porta a questo risultato. Sullo sfondo il referendum L’iter parlamentare non dovrebbe essere lungo, visto che la maggioranza è compatta sul testo concordato e che ad essa...
Società

Il problema della riforma della giustizia

Costanza Scozzafava
Della riforma della giustizia, in generale, si parla da sempre e, per quanto riguarda il settore civile, le riforme si sono succedute nel tempo con un ritmo  forse eccessivo. Basta pensare alle riforme che negli ultimi anni hanno avuto ad oggetto il codice di rito, per rendersi conto che in questo caso la classe politica ha potuto dare libero sfogo...
Attualità

Riflessioni sula riforma costituzionale

Costanza Scozzafava
Adesso che le polemiche sulla riforma costituzionale, approvata dal Consiglio dei ministri, sembrano essersi sopite, è possibile avviare alcune riflessioni sul richiamato progetto di legge. A tal fine è opportuno rammentare che tale progetto delinea una forma di governo riconducibile nel così detto premierato, che si caratterizza, in quanto il Presidente del Consiglio dei Ministri viene eletto direttamente dal popolo...
Attualità

A proposito di premierato

Costanza Scozzafava
La settimana scorsa ho tentato di sottoporre ad un’analisi di tipo esegetico il testo di riforma costituzionale, approvato dal Consiglio dei Ministri ed adesso al vaglio delle Camere. Tuttavia, alla luce  delle critiche a cui è stato sottoposto il testo normativo in esame, sembra opportuno soffermarsi su una sua valutazione più approfondita. Le critiche più radicali provengono dalla sinistra ed esse...
Politica

“Premierato dimezzato”. Tanti interrogativi. Nessun pregiudizio

Giuseppe Mazzei
Il muro contro muro sulla riforma costituzionale proposta da Meloni è il peggior clima in cui si possa discutere di un tema così delicato. Si tratta di regole fondamentali per la nostra democrazia che vanno pensate e decise insieme con attenzione, ipotizzando non solo cosa succederebbe se fossero applicate adesso ma anche delineando tutti gli scenari su cosa potrebbe succedere...
Cronache marziane

La forma del governo che verrà

Federico Tedeschini
Ieri Kurt il Marziano si è presentato con un fascio di quotidiani sotto il braccio, li ha stesi sul tavolo e mi ha indicato – uno per uno – i molti articoli che ne occupavano le prime pagine, ragionando della diversità di opinioni fra i partiti (non solo fra Maggioranza e Opposizione, ma anche all’interno dei due schieramenti) a proposito...
Ambiente

Tutela dell’ambiente valore fondante dell’ordinamento giuridico

Costanza Scozzafava
Nei primi mesi dell’anno in corso, il Parlamento ha approvato una importante riforma costituzionale. Al vecchio testo dell’art. 9 della Costituzione è stato aggiunto un ultimo comma, il quale dispone che  la Repubblica tutela l’ambiente, la biodiversità e gli ecosistemi, anche nell’interesse delle future generazioni. E con una prescrizione giuridica di chiusura dispone che lo stato disciplina i modi e le...