lunedì, 8 Marzo, 2021

giustizia

Politica

L’Italia va disincagliata

Giampiero Catone
Servono riforme coraggiose e concrete per giustizia, fisco e finanza. Occorre una amnistia che riformi l’obbrobrio della Centrale rischi finanziari, che riduca drasticamente i procedimenti pendenti nei tribunali, che azzeri le cartelle fiscali. Siamo a ritardi e numeri eccezionali che impediscono di avere un futuro. Senza un presa di coscienza della realtà il Paese rischia di rimanere ostaggio dei partiti...
Il Cittadino

Riforma della giustizia: «che Dio ci aiuti»

Tommaso Marvasi
L’impegno più gravoso del governo Draghi – emergenza epidemica a parte – è indubbiamente il capitolo che riguarda la Giustizia. Il Presidente Draghi nel suo discorso programmatico ha dato ampio risalto al tema, occupandosi sia del settore civile, che di quello penale. E, vivaddio!, anche del nostro sistema carcerario. Riforma delicatissima, che implica innanzitutto un complicato riequilibrio tra poteri dello...
Società

Dal Coronavirus ad un mondo migliore    

Espedito De Marino
Un dato è certo: ad un tratto ci ritroviamo poveri, soli e impotenti. Un mondo perfettamente globalizzato, forte di ogni più elevata tecnologia correva senza prevedere ostacoli con l’aggravante ritenersi immune da ogni ingerenza morale, da ogni legittima rimostranza, quando improvvisamente il 7 Gennaio 2020 si imbatte in un macroscopico imprevisto che evidentemente segmenta in una parte del cosmo (Wuhan,...
Il Cittadino

Processo civile: la riforma (im)possibile

Tommaso Marvasi
Sul fronte Covid nulla di nuovo. I miei quaranta lettori – che vivamente ringrazio per la fedeltà alla rubrica – ricorderanno come mesi fa, in tempi non sospetti, avevo ipotizzato essere «più probabile che non» che nelle feste di Natale saremmo stati rimessi agli arresti domiciliari. Previsione facile dirà qualcuno, pensando ai tristi Arcuri, Boccia e Speranza (in ordine rigorosamente...
Economia

Giustizia, sindacati commercialisti: “Video-udienza nel processo tributario non sia chimera”

Redazione
La denuncia di Ungdcec, Fiddoc, Adc, Andoc e Aidc: “Concedere a tutti la possibilità di difendersi”. “Nella maggior parte delle commissioni tributarie la possibilità dello svolgimento della pubblica udienza da remoto, prevista dalla legge, resta inattuata. E questo accade nonostante il ministero dell’Economia e delle Finanze abbia provveduto all’approvazione delle regole tecnico-operative per la partecipazione e lo svolgimento dell’udienza da...
Editoriale

Un Paese che vuole riscoprirsi e reinventarsi

Elena Ruo
La scorsa settimana un membro del Comitato Esecutivo del Salone della Giustizia, giornalista solida per esperienza e dotata di quel raro intuito che non s’impara (la statura professionale di Anna La Rosa sfugge solo ai distratti o ai “negazionisti”), mi ha chiamato ad assistervi. Il suo invito è stato benvenuto sia per l’anno sabbatico in corso conquistato dopo più di...
Il Cittadino

Zaki e la giustizia “serva”

Tommaso Marvasi
Il prolungamento fino a settembre del carcere “preventivo” comminato al ricercatore egiziano  dell’Università di Bologna, Patrick George Zaki, arrestato al suo rientro in Egitto, sei mesi fa, induce ad ulteriori riflessioni sulla “giustizia”. Di Zaki questa rubrica se ne era già occupata domenica 16 febbraio 2020 (“Zaki, noi, le leggi, il potere” che – invito i più curiosi – di...
Attualità

Se manca il senso dello Stato vince l’omertà

Giuseppe Mazzei
Le  varie vicende giudiziarie  su comportamenti illegali da parte di membri di apparati dello Stato hanno portato a galla un intreccio perverso molto preoccupante: la certezza dei criminali di poter contare su  una sorta di “solidarietà” di coloro che fanno parte della stessa istituzione, la disponibilità di altri colleghi a mostrare “comprensione” verso comportamenti illeciti e il terrore  psicologico di...
Attualità

La necessità non conosce leggi, ma… Non esageriamo!

Federico Tedeschini
Spero di avere capito male e mai come questa volta confido che qualcuno sappia opporre convincenti argomentazioni per demolire la mia ricostruzione del fatto che descriverò più avanti e dal quale traspare un modo di dispensare giustizia penale, ove  – se la realtà fosse quella che ho creduto di intravvedere, restandone basito – si dimostrerebbe come, nel nostro Paese (e...
Società

Giustizia: Palamara “Non sono il solo responsabile di un sistema”

Redazione
“Tanto paga per tutto Palamara”. Così in un’intervista al quotidiano ‘La Repubblica’, l’ex pm Luca Palamara, espulso dall’Anm, di cui è stato presidente. “Palamara – spiega – non si è svegliato una mattina e ha inventato il sistema delle correnti. Ma ha agito e ha operato facendo accordi per trovare un equilibrio e gestire il potere interno alla magistratura”. “La...