giovedì, 30 Giugno, 2022

magistrati

Attualità

Referendum sulla giustizia, conoscere per decidere

Andrea Spagnoli* e Giampaolo Campoli*
Il dodici giugno gli italiani sono chiamati alle urne per esprimersi sui referendum in materia di giustizia. I quesiti referendari sono cinque e riguardano la cosiddetta legge Severino, le misure cautelari, la separazione delle funzioni, la valutazione dei magistrati e le candidature al CSM. Si tratta di referendum abrogativi, quindi, per essere validi è necessario raggiungere il quorum, ossia dovrà recarsi...
Società

“Referendum 4 Si e un No. Ma i quesiti non sono chiari”

Cristina Calzecchi Onesti
Domenica prossima, 12 giugno 2022, gli italiani saranno chiamati a esprimere la propria volontà rispetto a 5 quesiti relativi alla giustizia, che riaprono antiche polemiche, non sul merito dei quesiti, ma sulla legge attuativa dell’istituto del Referendum. Tale legge fu scritta male, perché non obbliga a porre con la dovuta chiarezza le domande per un pregiudizio storico, politicamente trasversale, che...
Attualità

Quando il Csm rese noti gli atti su Falcone e Borsellino

Paola Balducci
Nel trentennale della morte di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino vi sono innumerevoli celebrazioni in tutta Italia per onorare la loro memoria. In tale ricorrenza, nella qualità di giurista, ex membro del Consiglio di Presidenza della Corte dei Conti nonché ex componente laico del Consiglio Superiore della Magistratura, sento fortemente il dovere di ricordare l’iniziativa del CSM, cui ho preso...
Società

Pagelle ai magistrati? Evitare il conformismo giudiziario

Paola Balducci
L’esigenza di modificare il sistema di valutazione professionale dei magistrati origina dall’inefficacia della previgente impostazione. Ed invero, dalle ultime statistiche del Consiglio superiore della magistratura è emerso un dato incontrovertibile nella misura in cui la percentuale dei magistrati promossi tende al 100%. Del resto, il rilievo non sorprende se si considera che il sistema tradizionale non consentiva di modulare la...
Cronache marziane

Ancora sui magistrati in sciopero

Federico Tedeschini
Superando le difficoltà derivanti dalle restrizioni anti Covid – ovvero rendendosi invisibile – Kurt il Marziano mi ha raccontato di aver trascorso l’ultima decina di giorni, curiosando nei vari uffici giudiziari della Capitale per cercare di comprendere come funzioni la giustizia in Italia. Ne ha tratto un quadro desolante, rispetto alla quale mi ha riferito solamente fatti che ha qualificato...
Cronache marziane

Tempi di referendum sulla giustizia: che fare?

Federico Tedeschini
Stamattina Kurt si è svegliato presto e – mentre stavo ancora sorseggiando il caffè – mi ha chiesto di spiegargli a cosa servano i 5 referendum sulla giustizia che si terranno il prossimo 14 giugno, unitamente alle elezioni amministrative. Il Marziano ha pure voluto conoscere le ragioni per le quali il governo abbia deciso di convocare un Election Day nel...
Società

Una magistratura che meriti fiducia

Paola Balducci
I 230 emendamenti presentati in Aula hanno fatto slittare la tabella di marcia facendo sfumare il tentativo di licenziare la riforma della giustizia entro la fine della settimana scorsa. Il voto finale, infatti, è atteso per domani. In particolare, il rallentamento è stato determinato dall’improvviso dietrofront della maggioranza su quello che è uno dei punti centrali dell’accordo, raggiunto con fatica,...
Cronache marziane

Lo sciopero dei magistrati visto da un extraterrestre

Federico Tedeschini
Neanche soddisfatti dallo scampato pericolo del referendum sulla loro diretta responsabilità civile per i danni inflitti ai cittadini nell’esercizio della giurisdizione, i magistrati minacciano ora lo sciopero nel caso in cui venisse approvata la mini riforma Cartabia, della quale il giudizio più positivo che si possa dare è quello secondo cui l’insieme degli aggiustamenti proposti all’attuale disciplina dell’ordinamento giudiziario si...
Il Cittadino

Il giudice ideale

Tommaso Marvasi
La Ministra Cartabia è riuscita ad imprimere un’accelerazione alla riforma delle riforme, quella della Giustizia, quella più essenziale che riguarda il settore più delicato e nel contempo più compromesso del nostro vivere civile. Non è la riforma che la Ministra avrebbe voluto, non è quella che la Giustizia meritava. È un compromesso ai minimi termini, per come hanno permesso i...
Politica

Csm: nuove regole, senza fiducia. Stop alle porte girevoli per i magistrati

Cristina Calzecchi Onesti
Arriva in corner il documento di riforma del CSM sul tavolo del Consiglio dei ministri di ieri, tanto che slitta di una ora e mezza rispetto alla convocazione. La discussione tra le forze politiche è stata “ricchissima” e piena di “interazioni”, come l’ha definita diplomaticamente Draghi in conferenza stampa, che, però, ha incassato l’impegno unanime di votare la riforma in...