giovedì, 6 Ottobre, 2022

etica

Politica

Interrogativi verso il voto del 25 settembre

Antonino Giannone*
Quali saranno in spiaggia, sotto l’ombrellone o in montagna, gli interrogativi per i cittadini che si recheranno a votare il 25 settembre? A chi darò il mio voto: ai post comunisti che dicono che ci sono ancora i fascisti e che bisogna sconfiggerli? Oppure a coloro che sostengono un’agenda di cose da fare (agenda Draghi), ma non propongono un Progetto...
Attualità

Il diritto all’Intelligenza artificiale? Sì, ma regole chiare

Cristina Calzecchi Onesti
Ingegner Grandis, partiamo da una definizione di intelligenza artificiale. L’intelligenza artificiale è una tecnologia che, utilizzando la matematica e i modelli matematici della realtà, esprime proprie interpretazioni e può anche innescare delle azioni. In altri termini, l’intelligenza artificiale è una tecnica matematica applicata alle informazioni intorno a noi. Ci consente di analizzare la nostra realtà e di prendere decisioni molto...
Considerazioni inattuali

Il valore del processo

Maria Sole Sanasi d'Arpe
Siamo cresciuti in un sistema caratterizzato dall’univoco ed indissolubile comandamento del raggiungimento del risultato, che annulli completamente il suo mezzo; dell’ultimo fine in quanto tale, a discapito del procedimento. Ci hanno insegnato che il processo tramite cui raggiungere uno scopo non ha nessun valore se quello stesso scopo viene raggiunto. In sostanza il come non importa: in qualunque modo si...
Società

“La bellezza in un gesto” per promuovere i valori etici e sociali della scherma

Lorenzo Romeo
“La Bellezza in un gesto” è il progetto internazionale che vede collaborare il MAECI e Federscherma per la valorizzazione dell’immagine italiana, promuovendo i valori etici e sociali di questa disciplina sportiva. Grazie al Protocollo d’Intesa stipulato con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, la Federazione Italiana Scherma sarà, dunque, protagonista di un doppio importante appuntamento, rispettivamente ad...
Società

Ricordare Falcone e Borsellino parlando de “La Costituzione diffusa”

Romeo De Angelis
Legalità, etica e deontologia. In occasione del trentennale delle stragi di Capaci e via D’Amelio, il Consiglio Nazionale del Notariato, la Fondazione italiana del Notariato, il Consiglio Notarile di Palermo, con la partecipazione della Fondazione Circolo dei lettori e di Sellerio Editore, propongono una profonda riflessione su questi temi strettamente legati al dettato costituzionale attraverso una serie di eventi destinati...
Considerazioni inattuali

Splendori e miserie di Madame Royale

Maria Sole Sanasi d'Arpe
Se finora non ho scritto in merito all’omicidio di Carol Maltesi, forse è perché semplicemente non mi piaceva farlo; al solo pensiero, provavo un moto di afflizione. Risulterà senz’altro un sentire non comune e magari impopolare (perché a noi donne ci bollano di regola l’una contro l’altra) ma ho sempre provato un affetto istintivo – termine gigante seppure esplicativo dello stato d’animo – per le...
Considerazioni inattuali

Il bieco tribunale sentimentale

Maria Sole Sanasi d'Arpe
Il pericolo di una narrazione univoca non è soltanto il rischio di perdere gli altri punti di vista, ma anche quello ancor più grave che muoia in noi la capacità di svilupparne di nuovi. Dall’attacco russo dell’Ucraina il filo conduttore del racconto è uno ed uno soltanto; e chiunque provi a discostarsene, anche solo per analizzare le azioni di guerra, è...
Considerazioni inattuali

Partire per tornare

Maria Sole Sanasi d'Arpe
Gli ucraini al valico di frontiera di Trieste, dal confine italo-sloveno, fuggono verso Roma. Si tratta in gran parte di donne con bambini, di nonne; i giovani uomini restano in patria a combattere: a difendersi, insieme con la propria terra, sotto le bombe. Chi parte ha spento gli occhi – non per sempre: sono sospesi, in transito, proprio come loro, che partono...
Considerazioni inattuali

L’etica del luogo

Maria Sole Sanasi d'Arpe
Ogni città ha i suoi mondi; più è grande, più se ne contano. Ecco, forse qui a Roma contare i mondi è quasi impossibile. Soprattutto perché privi di qualsiasi attinenza rispetto agli emisferi politico, finanziario o religioso. Il mondo interiore è un argine ideale che si fonde con quello esteriore e concreto; e si rendono entrambi esperibili proprio grazie a questo...
Società

Ricordando Bachelet. I Maestri del Passato per guardare al futuro

Antonino Giannone*
Il Professor Vittorio BACHELET era un intellettuale cattolico, che tanto si prodigava per la formazione delle generazioni future. Il 12 febbraio 1980, a Roma, all’interno dell’Università “La Sapienza”, al termine di una lezione, mentre conversava con la sua assistente Rosy Bindi, il Professor Vittorio BACHELET fu vilmente ucciso dalle brigate rosse. Egli fu assassinato sul mezzanino della scalinata che porta alle aule professori...