lunedì, 24 Gennaio, 2022

Khalifa Haftar

Politica

Draghi: voto libero per la Libia. Aiuti e difesa dei diritti umani

Maurizio Piccinino
Un percorso diplomatico per arrivare alle elezioni in Libia del 24 dicembre. Iniziativa che ieri il premier Draghi sottolinea come prioritaria “Voto libero e inclusivo, aiuti alle popolazioni in una Libia pacificata. Con la riunificazione delle istituzioni economiche e finanziarie”. È l’obiettivo del vertice presieduto da Italia, Francia, Germania, Libia e Nazioni Unite, presente anche la vicepresidente Usa, Kamala Harris....
Esteri

Dietro la luna di miele tra il Cremlino e i talebani

Robert Dannenberg *
 Le immagini di Kabul sono demoralizzanti e deprimenti, a meno che non siate seduti al Cremlino, dove certamente vengono viste sotto una luce completamente diversa. Dal punto di vista del Presidente russo Vladimir Putin, questa vicenda probabilmente rafforza la sua visione secondo la quale il Presidente Joe Biden e la sua squadra di sicurezza nazionale sono deboli e ingenui. “Questo...
Società

I pescatori tornano a casa e Haftar canta vittoria. E l’Italia?

Americo Mascarucci
I pescatori di Mazara del Vallo sono finalmente liberi dopo tre mesi e mezzo di prigionia in Libia nelle carceri del Generale Haftar, l’uomo forte della Cirenaica, che si oppone al governo di Tripoli riconosciuto dalla Comunità internazionale e guidato dal premier Al Serraj. In cambio della loro liberazione il generale Haftar aveva chiesto come contropartita la scarcerazione di quattro...
Politica

La verità riguardo alla diminuzione degli sbarchi in Italia

Giampiero Catone
Mi sono sempre chiesto come mai l’avvento di questo governo sia coinciso con un calo degli sbarchi nel nostro Paese. Confesso che, anch’io all’inizio, come molti italiani, ho attribuito il merito al braccio di ferro del nostro Ministro dell’Interno. In seguito, al di là dei tweet e video propagandistici ho capito che il merito era da attribuire, invece, al nostro...
Esteri

Libia: Khalifa Haftar moderno Signore della guerra?

L. D.
Nel giugno 2017, Ghassan Salamé è stato nominato nuovo rappresentante speciale del Segretario generale delle Nazioni Unite per la Libia e ha immediatamente sollevato la questione dell’economia predatoria della Libia stessa. In tutto il paese, rapaci signori della guerra sono supportati da violenti gruppi armati non statali che tentano di catturare e controllare le risorse pubbliche. Durante la guerra civile...