giovedì, 30 Maggio, 2024

Eurostat

Politica

Elezioni europee: in alcuni Paesi voteranno anche i minori

Ettore Di Bartolomeo
In tutta Europa sono più di sette milioni, se votassero tutti lo stesso partito, questo prenderebbe più voti del Partito democratico nelle elezioni del 2019. Sono i sedicenni/diciassettenni che voteranno per la prima volta alla Elezioni Europee di giugno. L’ultima in ordine di tempo ad aver dato il voto ai minori di 18 anni è la Germania dove il Bundestag,...
Giovani

Solo il 31,2% dei giovani italiani tra i 25 e 29 anni ha una laurea

Francesco Gentile
Secondo l’Eurostat, solo il 31,2% dei giovani italiani tra i 25/29 anni ha una laurea rispetto agli altri Paesi europei il cui numero supera il 50%. Il numero dei laureati italiani nelle materie STEM, invece, è preoccupante è molto più preoccupante se raffrontato con la media europea. Il divario con il resto d’Europa è ancora più evidente quando si parla...
Economia

Pil pro-capite in Italia al 97% della media europea

Ettore Di Bartolomeo
Potere d’acquisto, nel 2023 il Pil pro-capite in Italia è stato poco sotto la media europea. A comunicarlo è stato ieri Eurostat che nella sua nota ha anche fatto la ‘conta’ dei morti all’interno dell’Unione europea nel 2021: 5,3 milioni i decessi. Prodotto interno lordo Le stime pubblicate ieri dall’Ufficio statistico dell’Ue hanno messo in evidenza la complessità delle dinamiche...
Lavoro

Occupazione in Ue, nel terzo trimestre del 2023 posti di lavoro con la quota più alta di donne

Valerio Servillo
Nel terzo trimestre del 2023, nell’Unione europea, è emersa una disuguaglianza di genere nel mercato del lavoro, con la maggioranza degli occupati di età compresa tra i 15 e i 64 anni che erano uomini, rappresentanti il 53,5% rispetto al 46,5% delle donne. Sono i dati di Eurostat, l’Ufficio di statistica dell’Ue. Ma una panoramica più dettagliata rivela che, nonostante...
Attualità

Il tasso di grave deprivazione materiale e sociale dei giovani nell’Ue è 6,1%

Cristina Gambini
“È pari al 6,1% il tasso di grave deprivazione materiale e sociale tra i giovani di età compresa tra 15 e 29 anni nell’UE”. Il dato è stato pubblicato lo scorso 23 febbraio da Eurostat, Ufficio statistico dell’Unione europea e rispecchia la situazione del 2022. Secondo tale statistica la percentuale più elevata di giovani che hanno dovuto affrontare gravi deprivazioni...
Giovani

Solo il 31,2% dei giovani italiani tra i 25 e 29 anni ha una laurea

Federico Tremarco
Secondo l’Eurostat, solo il 31,2% dei giovani italiani tra i 25/29 anni ha una laurea rispetto agli altri Paesi europei il cui numero supera il 50%. Il numero dei laureati italiani nelle materie STEM, invece, è preoccupante è molto più preoccupante se raffrontato con la media europea. Il divario con il resto d’Europa è ancora più evidente quando si parla...
Turismo

L’Italia ottiene il primato nella reputazione turistica europea, ma non nell’utilizzo dei media

Federico Tremarco
“L’Italia ha ottenuto il primato nella classifica generale della reputazione turistica europea, ma non è andata benissimo nell’utilizzo dei canali social”. È ciò che emerge dallo studio di Demoskopika sull’European Tourism Reputation Index 2023 (reputazione turistica europea), finalizzato ad offrire agli esperti del settore un ulteriore confronto anche tra le principali destinazioni turistiche europee individuate sulla base della quota degli...
Economia

Eurostat. Consumi stabili, ma cala il reddito delle famiglie

Marco Santarelli
L’Ufficio statistico dell’Unione europea che raccoglie ed elabora i dati degli Stati membri (Eurostat) ha rivelato che nel terzo trimestre 2023 i consumi pro-capite delle famiglie nell’Eurozona (Stati membri dell’Unione europea) hanno registrato un andamento stabile dopo una crescita dello 0,1% registrata nel trimestre precedente, mentre il reddito reale pro-capite ha subito un calo pari allo 0,3% rispetto ai tre...
Economia

Pressione fiscale al top, il 48.4% sui contribuenti fedeli. Il peso dell’economia “non osservata”

Cristina Calzecchi Onesti
Nel 2023 la pressione fiscale in Italia è stata del 47,4%. È la cifra calcolata dall’Ufficio studi della CGIA, che differisce di 4,9 punti in più rispetto a quella del Ministero dell’Economia e delle Finanze (42,5 %), che adotta le disposizioni metodologiche previste dall’Eurostat. La differenza va ricondotta al fatto, che come negli altri Paesi europei, il Mef, nel calcolare...
Società

Gap Gender: maglia nera a Grecia e Italia

Cristina Calzecchi Onesti
Nonostante la graduale emancipazione delle donne nella società, secondo i bilanci di genere di Eurostat nel 2022 il divario occupazionale di genere nell’UE resta di 10,7 punti percentuali, solo 0,2 punti in meno rispetto al 2021. Le donne, cioè, ancora incontrano maggiori difficoltà a trovare un impiego e a coprire ruoli di prestigio e responsabilità oppure vengono sottoccupate o costrette...