martedì, 29 Novembre, 2022

povertà

Società

Con precedenti politiche per le famiglie in calo povertà e diseguaglianza

Lorenzo Romeo
Nel 2022 l’Istat stima che l’insieme delle politiche adottate per le famiglie ha ridotto la diseguaglianza (misurata dall’indice di Gini) dal 30,4% al 29,6%, e il rischio di povertà dal 18,6% al 16,8%. Le stime includono gli effetti dei principali interventi sui redditi familiari adottati nel 2022: la riforma Irpef, l’assegno unico e universale per i figli a carico, le...
Salute

Intesa BF-Egualia-Fofi per curare le persone in stato di povertà

Emanuela Antonacci
È stato rinnovato per il 2023 il protocollo d’intesa tra Fondazione Banco Farmaceutico, Egualia e FOFI – Federazione degli Ordini dei Farmacisti a supporto del progetto della “Rete dei presidi farmaceutici solidali” avviato nel 2021 per favorire la cura delle persone che vivono in stato di povertà attraverso un sostegno strutturale alle realtà che già offrono loro medicine e terapie...
Attualità

Mattarella: guerra, povertà e clima minacce ai diritti dei bambini

Lorenzo Romeo
Conflitti globali, povertà diffusa, cambiamenti climatici sono minacce che mettono a rischio i diritti dei bambini, duramente provati anche dagli anni della pandemia. Il rischio non è solo la compressione di diritti fondamentali. Guerra e povertà, troppo spesso, diventano il retroterra di abusi e violenze consumate sui più deboli, evocano storie di infanzie spezzate, di bambini costretti a diventare adulti...
Attualità

Cop27: ancora nessun accordo su aiuti ai Paesi poveri

Gianmarco Catone
È ancora in bianco il paragrafo su come finanziare i ristori ai Paesi più poveri danneggiati dalle emissioni nocive di quelli più ricchi nella bozza di documento finale della Cop27 di Sharm el-Sheikh. Manca, dunque, un accordo fra gli Stati sul tema più spinoso della Cop27 che vede i Paesi emergenti e in via di sviluppo chiedere un Fondo ad...
Politica

Governo. Confronto su precariato, salari e sicurezza. Sindacati: noi pronti

Maurizio Piccinino
Il lavoro resta il grande problema irrisolto della società italiana. Tra grandi contraddizioni come la crisi lamentata dalle imprese che non trovano personale specializzato, il tema dei salari bassi, del precariato con giovani coinvolti in “lavoretti” saltuari e poche tutele, fino al dramma quotidiano degli infortuni, vera piaga di un sistema da riformare totalmente. Meloni, sindacati e imprese La prossima...
Attualità

Autonomi, fine di un sogno crollo delle partite Iva. Il 22.4% in povertà

Maurizio Piccinino
Da piccolo è bello, all’incubo di una vita solitaria, priva di soddisfazioni economiche, nel mirino di verifiche fiscali. Per cosa puoi? Per la maggior parte constatare bilanci magri e scarse occasioni di gloria. Lo scenario della mutazione del lavoro autonomo si traduce con l’apertura della partita Iva vissuta ora come un ripiego o, peggio, come un espediente che un committente...
Società

Caritas: povertà e disagio sociale in forte crescita

Cristina Calzecchi Onesti
Per definire il grado di impoverimento del nostro Paese, il Rapporto “L’anello debole” della Caritas prende in esame i dati statistici ufficiali ma anche la propria esperienza sul campo che passa per i 2.800 Centri di Ascolto sparsi su tutto il territorio nazionale. Tutto sembra confermare che nel 2021, anno successivo allo scoppio della pandemia, la povertà assoluta ha raggiunto...
Economia

Sacru: 100mln di poveri in più dopo pandemia

Gianmarco Catone
SACRU (Strategic Alliance of Catholic Research Universities), capofila della rete di ricerca dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, denuncia la multidimensionalità della povertà, che si manifesta in umiliazioni, violenza e discriminazioni. L’appello di SACRU ai politici e agli imprenditori di tutto il mondo è quello di mettere in atto subito politiche improntate alla solidarietà per eliminare la povertà in tutte le...
Società

In Italia ancora a rischio povertà 11 milioni di persone

Gianmarco Catone
Nel 2021, il 20,1% delle persone residenti in Italia risulta a rischio di povertà (circa 11 milioni e 800 mila individui) avendo ricevuto un reddito annuale inferiore al 60% rispetto alla media nazionale (10.519 euro). In Italia la percentuale del rischio di povertà o esclusione sociale rimane sostanzialmente stabile rispetto ai due anni precedenti (20% e 20,1% rispettivamente nel 2020...
Economia

Reddito minimo UE contro la povertà

Redazione
La Commissione Ue si muove per proporre delle riforme a favore del reddito minimo, al fine di combattere la povertà e l’esclusione sociale sostenendo l’occupazione. L’esecutivo europeo vuole inoltre che il Consiglio adotti una raccomandazione agli Stati membri, perché rendano più moderni ed efficaci i regimi di reddito minimo, il sussidio che va a colmare il divario tra reddito percepito...