sabato, 15 Giugno, 2024

Occidente

Attualità

Vladimir V e il “dialogo” con l’Occidente

Giuseppe Mazzei
“Non rifiutiamo il dialogo con gli stati occidentali. La scelta è loro, ed è quella tra il continuare a cercare di frenare lo sviluppo della Russia, perseverando nella politica di aggressione e in una pressione sul nostro Paese che non si ferma da anni, e quella di cercare una via verso la cooperazione e la pace”. “Ripeto, un dialogo, anche...
Esteri

Putin, le minacce e la paura del riarmo dell’Occidente

Giuseppe Mazzei
Lo zar si appresta a vincere le ennesime elezioni farsa. Fa la vittima ma non la pecorella. Il suo è il ringhio minaccioso di chi fa strame del diritto internazionale, invade Paesi sovrani, si macchia di stragi efferate e accusa gli altri delle malefatte che commette lui. La vera forza di Putin è il regime dittatoriale e violento che ha...
Esteri

Palestinesi contro Hamas: “Pescecani di guerra”

Antonio Gesualdi
Ieri più di Israele e Hams hanno parlato i premier di altri Paesi e le cancellerie internazionali: tutti stanno svolgendo un lavoro immane di mediazione. La Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, a Montecitorio, ha dichiarato che l’Italia ha sempre dichiarato che “il popolo palestinese ha diritto a uno Stato indipendente, sicuro ed economicamente prospero: è una posizione che questo governo...
Geopolitica

L’Iran destabilizzatore e l’esigenza di una Helsinki del Mediterraneo allargato

Redazione
*Ha ricoperto numerosi incarichi nella Carriera Diplomatica fra i quali Direttore Generale della DG integrazione europea, Rappresentante permanente dell’Italia presso la Ue. Consigliere diplomatico del Presidente della Repubblica. Nominato Consigliere di Stato della Repubblica Italiana Il peso geopolitico dell’Iran è notevolmente cresciuto negli ultimi dieci anni nel Medio Oriente. E l’Occidente sta a guardare? Il peso internazionale dell’Iran è cresciuto...
Politica

G7. Meloni: vertice in Puglia terra d’incontro tra Occidente e Oriente

Maurizio Piccinino
E’ iniziata da ieri la presidenza italiana del G7, il tavolo internazionale che riunisce i sette paesi altamente industrializzati: Canada, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti e, appunto, Italia e, in aggiuntal’Unione Europea. Roma raccoglie il testimone dal Giappone, dopo il vertice di Hiroshima tra i leader, dello scorso 20 maggio. L’appuntamento si terrà in Puglia, a Borgo Egnazia,...
Esteri

Zelensky, il Congresso e l’assurdo baratto

Giuseppe Mazzei
Può una superpotenza come gli Stati Uniti barattare norme più severe contro l’immigrazione clandestina con la concessione di aiuti vitali per la difesa di un Paese amico aggredito da Putin? Purtroppo è quello che sta succedendo. È come mettere sullo stesso piano i pur gravi problemi che può creare una politica sbagliata sull’immigrazione con il disastro che sconvolgerebbe l’Europa e...
Attualità

Musumeci: “Inserire il mare nella Costituzione”

Lorenzo Romeo
“Alla prossima seduta del Consiglio dei Ministri proporrò di inserire all’interno della Costituzione italiana (articolo 119) che la Repubblica tutela e valorizza il mare”. Parole, queste, del Ministro per la Protezione civile Nello Musumeci ieri presente a Trieste nel corso della giornata conclusiva del Forum ‘Risorsa Mare’ organizzato da European House Ambrosetti per presentare il ‘Piano del Mare’: un progetto...
Geopolitica

Brics, contro l’Occidente ma con idee confuse e sotto l’ipoteca cinese

Giuseppe Mazzei
Dal primo gennaio 2024 altri sei Paesi entreranno nel salottino dei Brics: Argentina, Egitto, Etiopia, Iran, Arabia Saudita e Emirati Arabi Uniti si uniranno a Cina, India, Russia, Brasile, Sudafrica e insieme rappresenteranno il 36% del Pil mondiale ma soprattutto il 47% della popolazione della Terra. Cosa hanno in comune questi Paesi? Poco o nulla. Ma vogliono creare un club...
Esteri

L’indipendenza di Kyiv e quella dell’Occidente

Giuseppe Mazzei
Ventidue anni fa, mentre a Mosca i golpisti cercavano di mettere indietro le lancette dell’orologio che a suo modo Gorbachev aveva rimesso al passo con la storia, l’Ucraina con gesto coraggioso dichiarava la sua indipendenza. Cinque giorni dopo le statue dei cosiddetti eroi comunisti furono abbattute e la piazza centrale non fu più dedicata a ricordare la Rivoluzione d’ottobre. Si...
Esteri

Prigozhin si ribella al Cremlino. Putin: traditore. La Wagner controlla Rostov

Stefano Ghionni
Situazione a dir poco incandescente in Russia, dove il capo dei mercenari del gruppo Wagner Yevgeny Prigozhin ha scatenato una rivolta armata contro Ministero della difesa e il vertice dell’armata moscovita. Cosa è successo? In sostanza il leader del gruppo paramilitare ha annunciato di aver preso il controllo del quartier generale delle forze armate russe (compreso l’aeroporto) nel centro di...