giovedì, 8 Dicembre, 2022

relazioni

Il silenzio delle parole

Potenza del Social

Maurizio Merlo
È diffusa l’idea che i social siano luoghi virtuali da non frequentare: superficialità, maleducazione, diffusa aggressività. Dissento profondamente. Intanto nei salti tecnologici e scientifici della storia dell’Umanità, con i suoi riflessi sociali e di costume, difficilmente si torna indietro. Iniziai a lavorare con il fax, oggi siamo alla quarta rivoluzione industriale. Non entro ovviamente nel merito della qualità dei cambiamenti....
Esteri

Intesa Italia e Marocco per cooperazione giudiziaria

Angelica Bianco
Il Presidente del Consiglio di Stato Franco Frattini ha incontrato a Palazzo Spada a Roma il Primo Presidente della Corte di Cassazione del Regno del Marocco M.Hammed Abdenabaoui per siglare il Memorandum d’Intesa sulla cooperazione giudiziaria tra il Consiglio di Stato italiano e la Corte di Cassazione del Regno del Marocco. Il Memorandum, che rinnova un’intesa tecnica del 2018 con...
Società

Terza missione della conoscenza e campo creativo della persona

Antonio Derinaldis
Il “campo creativo” è l’individuazione e l’analisi della “advocacy” dell’ambiente nel quale la persona, le comunità “umane” sono inserite.  L’introduzione del concetto di “campo creativo” è del geografo economico Allen J. Scott che ha ripreso in più occasioni il tema. Esso può essere definito come un “sistema di relazioni istituzionali e sociali” in grado di influenzare la creatività della persona.  Il “campo creativo” può...
Esteri

Al Qatar piace il “bello” italiano

Giuseppe Novero
È dagli anni Ottanta che tra i paesi del Golfo si è fatta strada la consapevolezza che relazioni e influenze possono avere una forte spinta lavorando sull’immagine che il mondo occidentale matura sui piccoli emirati. Giornali e pubblica opinione hanno cominciato, poco alla volta, a conoscere il Qatar attraverso i massicci investimenti che venivano fatti nelle più importanti capitali europee....
Il silenzio delle parole

Ethos Pathos Logos

Maurizio Merlo
Aristotele può essere considerato il primo grande scienziato della comunicazione nella storia dell’umanità, grazie al suo lavoro sulla retorica, sulla capacità di centratura delle variabili che rendono il messaggio comunicativo potente, persuasivo ed efficace. Esse sono: ethos, pathos e logos. Sono tornato nell’arco della mia vita continuamente a riflettere sul tema per almeno quattro ordini di ragioni: filosofiche, in quanto la vita è...