martedì, 9 Agosto, 2022

Calenda

Politica

Centrosinistra a pezzi. Calenda-Renzi terzo polo?

Giuseppe Mazzei
La maionese di Letta non è riuscita. Per coprirsi a sinistra ha perso per strada Calenda che ora è costretto a fare quadrato con Renzi. I due leader non hanno altra alternativa: o si mettono insieme oppure diventano irrilevanti. Non sarà facile per Renzi e Calenda dimenticare le reciproche punzecchiature del passato. Ma in politica o si fa di necessità...
Politica

Meloni: “Dare dignità ai giovani niente bonus né Rdc. Meno tasse”

Giuseppe Mazzei
Cominciano a delinearsi i temi della campagna elettorale. Il centrodestra è vicino ad un accordo sul programma. Il centrosinistra deve ancora risolvere i problemi delle alleanze. La coalizione  che ha in Giorgia Meloni la vera front runner ha fatto molti passi avanti sui contenuti che saranno ufficializzati  la prossima settimana. Dalle bozze emerge una netta scelta internazionale saldamente ancorata all’atlantismo...
Società

L’avvocato del popolo, i fenomeni e i miracoli della politica

Maurizio Merlo
L’avvocato del popolo (ristretto ma sempre un pezzo di popolo ce l’ha) sta valutando se far cadere il governo. In cambio ne avrebbe il recupero di un punto percentuale di elettorato (forse qualcosa in più). To be or not to be da statista, credo che lui così la pensi. Con il Conte 1 ci provò Salvini dimezzando i voti della...
Il Cittadino

La “conversione” di Di Maio: meglio la casta?

Tommaso Marvasi
Scagli la prima pietra chi non si è mai fatto cogliere da un moto di repulsione contro i politici, inutili, incapaci e costosi; chi non ha desiderato almeno per un secondo che Montecitorio sprofondasse; o che, nel cuor suo ed in fondo in fondo, non abbia tratto un certo “divertimento” dai vaffaday dell’esordio grillino. Si trattava, in fondo, di un...
Attualità

Draghi: “Ingiustificato e ingiustificabile” Nato. Possibile dislocamento truppe italiane

Giampiero Catone
“Ingiustificato e ingiustificabile”. Lapidaria la determinazione del presidente del Consiglio Mario Draghi a nome del Governo italiano nel condannare “l’attacco della Russia all’Ucraina”. Il premier nell’ammonire la Russia ribadisce la linea d’azione dell’Esecutivo. “L’Italia è vicina al popolo e alle istituzioni ucraine in questo momento drammatico. Siamo al lavoro con gli alleati europei e della Nato per rispondere immediatamente, con unità e...
Politica

Primo congresso di “Azione”. Calenda contro l’asse Pd-5s e l’unità del centrodestra

Giuseppe Mazzei
L’ambizione del neonato partito è grande: scompaginare sia il centrosinistra che il centrodestra, rimescolare le alleanze e creare un’ampia area moderata e riformista, senza populisti e sovranisti. Non è un’operazione semplice: crea problemi a tutti e richiede una capacità di leadership che Calenda deve costruire, scrollandosi di dosso l’immagine di un solista orgoglioso della sua bravura. Analogie e differenze con con Renzi...
Politica

Il centro che manca a destra e a sinistra sbilancia e rende fragili le future coalizioni

Giuseppe Mazzei
Nella primavera del 2023 andremo a votare con l’attuale legge elettorale, il cosiddetto Rosatellum o con la riforma alla tedesca che prevede il proporzionale senza quota maggioritaria con soglia di sbarramento più alta,5%? Nel primo caso saranno eletti in collegi uninominali 147 deputati e 74 senatori,in quelli plurinominali 245 deputati e 122 senatori. Previsioni ad oggi sono impossibili. Ma si...
Politica

Roma, Calenda e il vicolo cieco del Pd. Perché il leader di Azione potrebbe spuntarla

Americo Mascarucci
Ci mancava pure Carlo Calenda candidato sindaco di Roma. L’ex ministro, leader del movimento politico Azione ha annunciato ai microfoni del programma di Fabio Fazio la volontà di scendere in campo alle amministrative della primavera 2021 per guidare il Campidoglio. E naturalmente la notizia non ha fatto che creare ancora maggiore scompiglio nel Partito democratico, già alle prese con la...
Politica

Azione di Calenda, palla al centro

Giuseppe Mazzei
Il 28 agosto di un anno fa Carlo Calenda comunicava a Nicola Zingaretti e a Paolo Gentiloni la sua decisione di uscire dal Pd, in aperto contrasto con la scelta del partito di dar vita ad un’alleanza di governo con i 5 Stelle. “Non ho nulla in comune con loro” scriveva amareggiato  l’ex ministro e  parlamentare europeo. Da allora Calenda...
Politica

Fuga dal Pd? Divide et succumbe

Giuseppe Mazzei
Sopravviverà il Pd ai venti di scissione? Calenda se n’è andato per la sua strada, Richetti ha sbattuto cortesemente la porta senza farci capire dove andrà, i renziani minacciano sconquassi e tutti aspettano che l’ex segretario fiorentino decida se, come e quando dare la pugnalata finale al Pd. Si, perché una scissione del Ps in questo momento difficile, con una...