giovedì, 29 Luglio, 2021

Csm

Attualità

Giustizia, Casellati: “Basta barbarie giustizialista, sgomenta per Csm”

Francesco Gentile
“Oggi, dopo l’esperienza dei due governi Conte abbiamo un governo di emergenza nato per superare, in uno spirito di unità nazionale, le drammatiche sfide sanitarie, economiche e sociali della pandemia. In un quadro così articolato, è fisiologico che ci possano essere conflittualità dovute alle diverse sensibilità politiche. Sono certa che il senso di responsabilità nei confronti di un Paese fiaccato...
Attualità

Davigo: “Commissione inopportuna. I magistrati incapaci di fare politica”

Anna La Rosa
Piercamillo Davigo dice la sua. Dubbi sulla Commissione parlamentare proposta da Cassese, no alla separazione delle carriere e alle porte girevoli dei magistrati in politica, nessuna scorciatoia per i “fuori ruolo”. In Italia si è riaccesa la discussione sui rapporti tra politica e giustizia, tanto che, a luglio 2020, è stata presentata una proposta di legge istitutiva di una commissione...
Politica

Chi sarà il 14esimo Presidente della Repubblica Italiana?

Domenico Turano
Prima di cercare di dare un nome, ovvero di fare un identikit del successore dell’attuale Presidente della repubblica, sono doverose alcune considerazioni e riflessioni di vario ordine, iniziando dal dettato costituzionale, che ne contempla le modalità di elezione, ne indica i doveri, i poteri e le prerogative negli articoli 83/91. Egli rappresenta, nella nostra forma di governo di tipo parlamentare,...
Attualità

Anm espelle Palamara ma lui si difende “Non farò capro espiatorio”

Redazione
La scure dell’Anm si è abbattuta su di lui prima che potesse presentare l’autodifesa dinanzi quei colleghi che per anni ha pure guidato. Luca Palamara, il magistrato finito al centro di un caso che ha proiettato una luce inquietante sul sistema giudiziario italiano, è stato espulso dal sindacato delle toghe. Ed è la prima volta che una scelta così rigida...
Attualità

“Non dovrai mai far sapere per chi voti”

Lino Zaccaria
Una delle regole auree che insegnavano gli anziani giornalisti con i quali la mia generazione veniva in contatto agli albori della carriera era di non usare, negli articoli, mai e categoricamente, la prima persona. Ci ammonivano: il giornalista osserva i fatti e li descrive, non è mai al centro della narrazione. I suoi fatti privati non interessano a nessuno. Bando...