mercoledì, 29 Maggio, 2024

Tedros Adhanom Ghebreyesus

Esteri

Blinken incontra Erdogan e riceve un messaggio di Haniyeh

Antonio Gesualdi
Giornata dei diplomatici, ieri, da Blinken alla ministra francese Colonna, da Borrell a Cameron, per cercare una qualche via concreta per la pace. Mentre in un video messaggio, il leader politico di Hamas Ismail Haniyeh ha chiesto al Segretario di Stato americano di “fermare l’aggressione contro i palestinesi”. Mentre Iran e Iraq organizzano un’esercitazione militare congiunta al confine dei due paesi. Il movimento...
Esteri

Decine di miliziani si sono arresi. Forte tensione tra Onu e Israele

Antonio Gesualdi
L’esercito israeliano ha catturato decine di combattenti di Hamas, che si sono arresi nel nord della Striscia di Gaza. Sono state mostrati video e foto di uomini denudati e seduti per terra, mani dietro la testa, mentre venivano tenuti sotto tiro dai soldati e poi trasportati in camion militari. Erano nascosti a Jabaliya e in altre aree a nord della...
Salute

Ministero della Salute italiano al G20 Health Working Group

Francesco Gentile
Appena rientrata da Gandhinagar, India, una delegazione del Ministero della Salute che ha partecipato ai lavori preparatori per il G-20. L’incontro per definire e prevenire risposte a eventuali future emergenze sanitarie. Rafforzare la cooperazione internazionale nel settore farmaceutico, con attenzione all’equità e all’accesso ai farmaci per tutti e il miglioramento e digitalizzazione dei servizi sanitari. Varato anche il progetto GIDH...
Salute

Ogni anno 8,7 milioni di persone muoiono per malattie legate al tabacco

Cristina Gambini
Ogni anno nel mondo 8,7 milioni di persone muoiono per malattie legate al tabacco. Un numero che sarebbe stato senz’altro maggiore se dal 2007 non fossero state introdotte le sei misure essenziali per il controllo del fumo (MPOWER) volute dall’Oms: secondo uno studio condotto proprio dall’Osservatorio mondiale della sanità senza questo tipo di controllo ci sarebbero oggi 300 milioni di...
Attualità

Vaccini. L’Oms rivela: solo 25 dosi ad un Paese povero. Disuguaglianze inaccettabili

Giulia Catone
L’equazione perfetta che spiega come il mondo viaggi sempre più verso disuguaglianze esplosive. Se sul pianeta ci sono 8 persone (solo 8) che hanno la ricchezza di metà popolazione del pianeta, accade che ad un Paese povero emergente sono state date 25 (solo 25 di numero) dosi di vaccino. A rivelare questo ultimo dato è l’Organizzazione mondiale per la sanità...