lunedì, 19 Aprile, 2021

Londra

Manica Larga

Il futuro di Londra, ex capitale dei capitali e aspirante superpotenza scientifica

Luca Sabia
A un certo punto della storia, si dice che Dominic Cummings, artefice della Brexit e poi braccio destro di Boris Johnson infine defenestrato, abbia la fissa della scienza; che la pubblica amministrazione abbia bisogno di un reset; e che quindi si cercano figure creative per dare un giro di vite a un vecchio carrozzone non più al passo con i...
Europa

La rivoluzione della classe media provinciale

Luca Sabia
Parlando con qualche esperto della materia si ha come l’impressione di essere stati feriti, ma non a morte. Anche Il Sole 24 Ore fa il punto e conta oltre 270 aziende che hanno fatto le valigie e lasciato la City, vite comprese. Da questa parte della Manica il mestiere è minimizzare, quando non è proprio possibile evitare il discorso: neanche...
Esteri

Se a Londra non funziona l’ascensore, sociale

Luca Sabia
Oh! Finalmente Boris ha avuto il suo giocattolino. Che ne farà adesso beh, tocca aspettare e vedere. Intanto, il partito laburista cerca di mettere insieme i cocci della più bruciante sconfitta del secolo ed è alla ricerca di un nuovo leader che sappia fare sintesi, unire; il partito liberaldemocratico, che con una incauta strategia elettorale, per restare agli eufemismi, ha...
Esteri

Liguria protagonista al WTM di Londra dal 4 al 6 novembre

Redazione
La Liguria sarà protagonista al World Travel Market di Londra, il principale evento mondiale per l’industria dei viaggi in programma dal 4 al 6 novembre nella capitale d’oltremanica con 50mila tour operator presenti, 11mila buyer 5.000 espositori, 3.000 giornalisti, più di 180 Paesi rappresentati e la prospettiva di accordi commerciali per 5,5 miliardi di sterline. Con un grande stand nell’area Enit...
Europa

E se Brexit significasse UKend

Redazione
Il 31 ottobre si avvicina. Per quella data, salvo imprevisti, Londra lascerà l’Europa senza un accordo. Tre anni dopo il referendum in cui i favorevoli a uscire dall’Europa furono il 51,8% contro il 48,11%, la “gioiosa macchina da guerra” messa in piedi dai populisti anti Europa si è dimostrata una sgangherata armata brancaleone incapace di produrre una seria decisione su come...