lunedì, 12 Aprile, 2021

pensioni

Lavoro

Lavori pesanti e pensione anticipata: anzianità contributiva di 35 anni ed un’età di 61 anni e 7 mesi

Giulia Catone
Nel ginepraio di regole pensionistiche di riforme mezze fatte e di altre da fare, arriva la buona notizia per quanti chiedono di entrare in riposo dopo aver svolto lavori considerati usuranti e pesanti. Con la nota numero 1169 del 19 Marzo, l’Istituto nazionale per la previdenza sociale, apre alla presentazione delle domande di riconoscimento dello svolgimento di “lavori particolarmente faticosi e pesanti entro...
Economia

Pensioni anticipate. Bastianoni (Anaepa): includere gli imprenditori artigiani

Giulia Catone
Sulla riforma delle pensioni si rischia una molteplicità di richieste già prima che se ne inizi a discutere. Con l’uscita di scena di quota 100 – la sperimentazione finirà a fine anno – si profilano indicazioni che ogni categoria, vorrà far valere. Il problema che Quota 100 o la sua revisione in Quota 92 – 30 anni di contributi e...
Economia

Pensioni, da Quota 100 a Quota 92

Piccinino
Tempi stretti per una riforma che vede dialogare Pd e Lega. Ipotesi per donne e lavori usuranti, ma il taglio sull’assegno sarà pesante. Pensioni, dal tramonto di Quota 100 all’arrivo di Quota 92. Un passo non da poco, che come per miracolo, trova con intenti  propositivi sia  la Lega che il Pd. Con Graziano Delrio capogruppo del Pd alla Camera...
Società

Pensioni. Alle Poste in anticipo. Nuove date fino a Maggio. In banca il primo di ogni mese

Paolo Fruncillo
Nuovo provvedimento per disporre anche per i prossimi tre mesi l’anticipo del pagamenti delle pensioni Inps. La decisione, che servirà per mitigare i contagi da Covid, è stata presa dal capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, che ha firmato una nuova ordinanza come misura di contenimento di fronte alla pandemia. Ora toccherà alle Poste Italiane la gestione dell’accesso ai propri...
Attualità

Il caso. Pensioni di vecchiaia, in un anno balzo del 62%. Dopo il blocco del 2019 il rimbalzo sul 2020 per gli ex lavoratori privati

Giampiero Catone
Un record per le pensioni di vecchiaia. Una impennata che ha fatto segnare nel 2020 un salto mai visto, del 62%. Per comprendere i dati bisogna fare un passo indietro di un anno. Alla fine di dicembre 2020 l’Inps ha liquidato 795.730 nuove pensioni con un aumento del 7,42% sulle 740.486 liquidate nel 2019. Scandagliando questa cifra emerge che le...
Economia

Pensioni. Dal 2 Febbraio in banca. Alle Poste riscossione anticipata con turnazione alfabetica

Giampiero Catone
Anche a febbraio le pensioni saranno pagate in anticipo, almeno quelle che sono da ritirare alle poste. Per l’accredito bancario, invece, si torna alla consueta scadenza del primo del mese, ossia il secondo giorno bancabile. Il pagamento degli assegni pensionistici prosegue secondo il calendario dettato dalle esigenze di lotta alla pandemia, e anche per il mese di febbraio Inps e...
Società

DL Ristori, Patronati: “Necessari 71 milioni per non compromettere i servizi al cittadino”

Redazione
Il prossimo Decreto Ristori dovrà prevedere uno stanziamento a favore del sistema dei patronati per scongiurare di compromettere l’operatività di un servizio di rilevante utilità per i cittadini. È quanto sollecitano i principali patronati italiani in una lettera inviata ai ministri dell’Economia, Roberto Gualtieri, e del lavoro, Nunzia Catalfo, sottolineando che “l’intervento è assolutamente necessario per effetto delle minori entrate...
Economia

Pensioni 2021, scattano i tagli per “aggiornamento coefficienti”. Le riduzioni saranno di 170 euro l’anno per le pensioni più alte

Giovanna M. Piccinino
Il termine tecnico è “aggiornamento coefficienti di trasformazione del montante contributivo”, in parole più popolari, il significato è chiaro: i pensionati 2021 avranno una riduzione dell’assegno che varia secondo il tipo e l’ammontare della pensione. Secondo i calcoli del sindacato Uil, si perderanno fino a 170 euro all’anno per le pensioni più alte. La decurtazione dell’importo mensile, stando ai calcoli fatti...
Economia

Coronavirus, Visco “Ha esacerbato problemi debito pubblico e pensioni”

Redazione
“Già prima della pandemia, in molti paesi avanzati il livello del debito pubblico risultava alto in prospettiva storica, in particolare a causa, nell’area dell’euro, dell’eredità della crisi dei debiti sovrani. Anche la sostenibilità dei sistemi pensionistici era oggetto di attenzione: l’effetto dell’invecchiamento della popolazione sulla spesa pubblica appariva solo in parte compensato dall’inasprimento dei requisiti per il pensionamento”. Così il...
Lavoro

La previdenza che cambia. Torna l’Ape sociale per ridurre gli anni che mancano. Pensioni e mini riforme, vademecum della Cna

Maurizio Piccinino
Per molti l’avvicinarsi della pensione è un approdo sicuro, con la fine di tanti problemi causati da un lavoro portato avanti oltre la soglia dei 64 anni. Arrivare a 67 anni infatti per molti è un traguardo difficile così torna l’idea di una riforma che accorci di qualche anno l’arrivo della pensione. In particolare c’è la possibilità dell’Ape sociale che...