lunedì, 17 Giugno, 2024

Vladimir Putin

Attualità

Chi vuole esportare la dittatura

Giuseppe Mazzei
L’Occidente ha commesso un grave errore quando si illuse di poter esportare la democrazia in Paesi con storie e tradizioni lontane da questo modello. Ma sbaglierebbe ancora di più se restasse inerme di fronte alle azioni che la Russia compie con l’obiettivo di inquinare le nostre democrazie e di esportare il suo regime totalitario. L’invasione dell’Ucraina è stato solo l’ultimo...
Attualità

Il messaggio di pace di Putin? Le simulazioni di attacchi nucleari

Giuseppe Mazzei
Non deve stupire che dopo aver raso al suolo Mariupol e mentre lancia da 70 giorni missili sulle città ucraine, la Russia si alleni anche per una guerra nucleare. Come se dovesse difendersi dalla minaccia di un devastante attacco nemico Putin si descrive e si comporta come se ad essere vittima di un’aggressione fosse la Russia e non l’Ucraina. Un...
Esteri

Biden: aiuti a Kiev non attacchi a Mosca. Putin cerca pretesti per l’escalation

Giuseppe Mazzei
L’arsenale nucleare russo è in stato di allerta dal 27 febbraio, solo 3 giorni dopo l’invasione dell’Ucraina. In quel momento, l’invio di armi occidentali a Kiev era limitato a poca cosa. Eppure Putin già aveva cominciato a giocare con le testate atomiche. Nel corso di questi due mesi Il Cremlino ha continuato periodicamente a minacciare il ricorso alle armi nucleari,...
Esteri

Minaccia continua e fuga da Mosca

Redazione
Non passa giorno che il capo del Cremlino non scaraventi -insieme ai suoi missili sull’Ucraina- una valanga di minacce sempre più apocalittiche sul mondo intero. Un’esibizione muscolare come se la politica internazionale fosse un ring da wrestling. In genere, chi si sente forte e in posizione di vantaggio non minaccia ma agisce. Putin invece si comporta come se volesse incutere...
Attualità

Guerre vere e… marce finte

Michele Rutigliano
A proposito della banalità del male su cui tanto ha scritto Hannah Arendt, mi è venuta spontanea una riflessione. Mentre in Ucraina si continua a morire sotto la pioggia di fuoco di missili e di bombe, cosa ha fatto Putin, nel giorno della Pasqua ortodossa? Si è fatto ritrarre, nel luogo più sacro di Mosca, mentre regge, con la mano...
Attualità

Il crepuscolo di valori condivisi e il diritto alla pace

Pier Luigi Gregori
La pretesa di Putin di giustificare la cosiddetta operazione militare speciale in Ucraina con la menzione dell’art. 51 dello Statuto dell’ONU, da lui citato, non ha alcuna consistenza anzi legittima proprio la parte lesa vale a dire l’Ucraina stessa a valersene. Questa norma preserva il diritto naturale di autotutela individuale e collettiva “nel caso che abbia luogo un attacco armato contro un membro...
Attualità

Mosca: senza Crimea e Donbass niente pace. Nato: se Kiev non vince cadrà anche la Moldova. La (brutta) fiaba dello zar Putin

Giuseppe Mazzei
Il capo del Cremlino ha raccontato così la sua versione dei fatti a Guterres “Abbiamo sempre sostenuto l’Onu”. Ma la Russia ha usato il diritto di veto per evitare l’approvazione della risoluzione che la condannava. “Vogliamo una soluzione diplomatica”. Ma alle condizioni di Mosca che vuole togliere Crimea e Donbass all’Ucraina “A Bucha non siamo stati noi, abbiamo le prove”....
Esteri

Kiev è meno sola e più forte. A Mosca conviene trattare adesso

Giuseppe Mazzei
Due mesi dopo l’invasione dell’Ucraina l’atteggiamento dell’Occidente è profondamente cambiato. Non si tratta più solo di aiutare l’Ucraina a resistere all’aggressione. Ora l’obbiettivo è rimandare a casa a mani vuote -o quasi- le baldanzose truppe di Mosca. All’inizio il sostegno militare degli Stati Uniti e degli altri Paesi della Nato si era limitato all’invio di qualche migliaio di armi “leggere”,...
Attualità

Vince Macron. Europa e Nato più forti. Un problema in più per Putin

Giuseppe Mazzei
Alla fine i francesi hanno scelto la continuità e hanno respinto l’avventurismo. Riconfermando  ampiamente Macron per altri 5 anni hanno deciso che è meglio non smantellare l’Europa, non cedere alle sirene del sovranismo e restare a pieno titolo sotto la protezione dell’ombrello della Nato. Molto ha pesato sulla vittoria del Presidente uscente la grave situazione internazionale, sulla quale la posizione...
Attualità

Presto Guterres a colloquio con Putin e Zelensky

Anna Garofalo
Il conflitto in Ucraina è al cinquantanovesimo giorno e neanche per il giorno della Pasqua ortodossa sembra prevista una tregua. L’unico spiraglio è quello che si aperto nuovamente sul fronte diplomatico. Infatti, nei prossimi giorni sono programmati degli tra il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, Vladimir Putin e Volodymyr Zelensky. In particolare, Guterres martedì 26 aprile vedrà Putin e il...