martedì, 22 Giugno, 2021

infanzia

Attualità

Convenzione Onu infanzia e adolescenza 30 anni dopo: Diritti dei minori ancora negati

Giulia Catone
Sono passati 30 anni dall’approvazione della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (“Convention on the Right of the Child”), ratificata tra i primi paesi dall’Italia, nel 1991, con la legge 176. Il 20 novembre 1989, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite enuncia in 54 articoli quali sono i diritti dei minori di tutto il mondo, senza alcuna distinzione (artt.1-41), come...
Società

Un euro investito su un bambino produrrà 11 euro ai suoi 18 anni. Siani (Pd) presenta il piano infanzia

Cristina Calzecchi Onesti
Prevenire è meglio che curare, si scongiurano i mali, si garantisce uno sviluppo armonico dei singoli soggetti e, soprattutto, si risparmia sui costi finali. Si basa su questo principio il “Piano infanzia” presentato dal Pd e da Liberi e Uguali in Parlamento con una mozione ancora in attesa di risposta. Era stata presentata sotto il Conte bis poco prima della...
Regioni

Puglia, nuova ordinanza DAD ma non applicabile ad asili nido e micronido

Redazione
Il presidente della regione Puglia Michele Emiliano ha firmato una nuova ordinanza sulla scuola, confermando la didattica a distanza totale anche nelle zone non rosse. Ma queste misure non saranno applicabili ai servizi per l’infanzia. “L’ordinanza numero 78 – dichiara l’assessore Sebastiano Leo – accoglie le istanze arrivate dall’Ufficio Scolastico Regionale e dalle organizzazioni sindacali. In particolare al punto 1...
Cultura

Le Università toscane in campo per l’infanzia

Ettore Di Bartolomeo
Parte dalle Università di Firenze, Pisa e Siena, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, il progetto “UNI.T.I. – UNIversità Toscane per l’Infanzia” che mette in campo le competenze e l’esperienza di ricerca in didattica dei docenti delle tre Università toscane per la formazione e l’aggiornamento professionale degli insegnanti di scuola dell’infanzia. A monte del progetto c’è la...
Società

Cercasi Garante per l’infanzia e l’adolescenza

Angelica Bianco
Al via l’iter per la nomina dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza. In base alla legge n.112/11 il titolare è nominato con determinazione adottata d’intesa dai Presidenti della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. Gli interessati ad occupare questo importantissima carica hanno trenta giorni (a partire dalla pubblicazione dell’avviso per la raccolta delle manifestazioni di interesse del 12...
Società

Cyberbullismo, Nasti (Agcom): “Famiglie e scuole determinanti per arginare fenomeno”

Redazione
NOCERA INFERIORE – “Bisogna ripartire dalle famiglie e dalle scuole per arginare il fenomeno dilagante del bullismo e del cyberbullismo nelle nostre comunità. La famiglia può e deve recuperare il suo ruolo nell’educazione dei figli alle relazioni vere, non quelle virtuali. La scuola rappresenta l’anello di congiunzione fondamentale tra i ragazzi e il mondo esterno. Lo ha detto Ivana Nasti,...
Salute

Allattamento esclusivo al seno solo per 23,6% donne

Redazione
Mamme più consapevoli ma restano ancora da promuovere l’allattamento e la prevenzione delle malformazioni congenite. Sono questi alcuni tra i primi risultati del Sistema di sorveglianza sui determinanti di Salute nella prima infanzia, coordinato dall’ISS, a cui partecipano 11 regioni, promosso e finanziato dal Ministero della Salute. Lo studio ha coinvolto circa 30.000 mamme intercettate nei centri vaccinali tra dicembre...
Società

Save the Children, 1 bambino su 3 privato proprio futuro

Redazione
A 30 anni dalla nascita della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, il mondo ha compiuto enormi passi in avanti per proteggere i bambini, tuttavia ancora 1 minore su 3 al mondo si vede negata la propria infanzia a causa di conflitti, violenze, povertà, discriminazioni e degli effetti dei cambiamenti climatici. Bambine e bambini che si vedono strappata di mano,...
Lavoro

Anief: “Estendere salva-precari a infanzia e primaria”

Redazione
“Prorogare le supplenze al 30 giugno per i diplomati magistrale è la pseudo soluzione partorita da governo e altri sindacati. È il destino che toccherà a quarantamila maestri diplomati prima del 2002, solo un’occasione mancata, non una concreta rivoluzione per dare un futuro di stabilità a tanti docenti e alle loro famiglie”. Così, in una nota, l’Anief che, come spiega...