giovedì, 30 Maggio, 2024

spie

Esteri

A Beirut ucciso numero due di Hamas, Saleh Arouri

Antonio Gesualdi
Un’enorme esplosione a Moucharrafié, quartiere della periferia sud di Beirut, ha distrutto uffici di Hamas dove si stava svolgendo una riunione. “Un omicidio mirato” con almeno sei morti e diversi i feriti. Tra le vittime anche Saleh al-Arouri, fondatore delle Brigate Ezzedin al-Qassam. Al-Arouri è il vice del capo dell’Ufficio politico di Hamas, Ismail Haniyeh. Insieme ad al-Arouri sono stati...
Cronache marziane

Kurt nel giuoco delle spie

Federico Tedeschini
Stavolta Kurt il marziano  – esibendo il solito fascio di quotidiani – ha avuto buon gioco nel mettermi in difficoltà, domandando di spiegargli in cosa effettivamente consista la prassi dei dossieraggi effettuati in danno delle Persone Politicamente Esposte (PEP) e dei loro, veri o presunti, sodali. Le PEP sono  – come è noto  – individui che occupano, o hanno occupato, incarichi pubblici di...
Esteri

La Norvegia espelle 15 agenti intelligence russa

Renato Caputo
“I 15 agenti dell’intelligence si sono impegnati in attività che non sono compatibili con il loro status diplomatico”, ha dichiarato il ministro degli Affari esteri Anniken Huitfeldt. La decisione del governo è una risposta alla mutata situazione della sicurezza in Europa, che ha portato a una maggiore minaccia di intelligence da parte della Russia. “Si tratta di un passo importante...
Esteri

In Slovenia ennesimo caso di spie russe

Renato Caputo
Le storie di spie “illegali” russe nei Paesi europei finiscono sempre più spesso sulla stampa. L’ultimo, in ordine di tempo, è stato il caso dei coniugi arrestati in Slovenia. Maria Mayer e Ludwig Gish si erano stabiliti nella capitale slovena, Lubiana, nel 2017 con due figli piccoli. Dopo sei anni sono stati arrestati perché è stato scoperto che spiavano per conto della...
Esteri

Le segrete minacce di Mosca e la risposta dell’Occidente

Renato Caputo
Gli analisti ritengono che gli attacchi alle infrastrutture critiche che si sono verificati in Europa portino il logo di fabbrica dell’intelligence russa. I sospetti sono caduti sulla Russia per una serie di atti, che vanno dal sabotaggio allo spionaggio, avvenuti alla fine dello scorso anno. L’8 ottobre i treni nel nord della Germania si erano fermati dopo che i cavi...
Attualità

Spie. In cerca del Mitrokin dell’era Putin

Calder Walton*
È vero che a svolgere attività di intelligence durante la Guerra Fredda nel Palazzo di vetro erano non solo i sovietici ma anche gli occidentali. Ma considerando  la portata della presenza sovietica all’ONU si ottiene un senso della differenza quantitativa tra come le due parti della guerra fredda hanno utilizzato (e apparentemente abusato) l’ONU. Il Cremlino aveva una falange di ufficiali...