domenica, 28 Febbraio, 2021

restrizioni

Attualità

Terza ondata, ripresa economica e propaganda

Giuseppe Mazzei
Il desiderio di tornare alla normalità è ormai incontenibile. Rimettere in moto tutta l’economia è un’esigenza improcrastinabile. Far ripartire ristorazione, turismo e attività culturali è indispensabile. Recuperare il tempo perduto della scuola è vitale. Ma dietro l’angolo, in agguato, c’è la terza ondata della pandemia con varianti del virus pericolosamente più contagiose. In questa strettoia Draghi deve adottare decisioni che siano...
Società

Restrizioni alle attività e crisi: il disagio sociale è in crescita

Paolo Fruncillo
Disagio sociale in crescita a novembre. È quanto rileva l’ultima indagine mensile di Confcommercio, secondo cui il MIC (Misery Index Confcommercio) di novembre 2020 si è attestato su un valore stimato di 21,2, in aumento di due decimi di punto su ottobre. Il riacutizzarsi della pandemia e le restrizioni alla mobilità e alle attività produttive hanno prodotto un ulteriore ampliamento...
Politica

Natale chiusi in casa, passa la linea dura ma Conte non vuole esagerare

Americo Mascarucci
Nel governo prevale la linea dura. Durante le festività l’Italia diventerà quasi certamente una grande zona rossa con bar, ristoranti, negozi chiusi e il divieto di spostamenti dalla propria abitazione se non per comprovate esigenze. Le misure riguarderanno le giornate dal 24 al 27 dicembre, e dal 31 dicembre al 3 gennaio. Nelle altre resteranno in vigore le regole previste per...
Economia

Le restrizioni. Confcommercio: feste Natalizie, nostro piano in attesa delle decisioni di Governo

Giulia Catone
Confcommercio, così come le altre confederazioni di categoria sono in attesa delle decisioni del Governo. I segnali su possibili inasprimenti per ora sono ipotesi che viaggiano in documenti ufficiosi. Così Confcommercio spera in un allentamento dei divieti, se i contagi lo permetteranno, per ridare un po’ di slancio ai conti delle piccole imprese. “Che si vada verso un inasprimento delle...
Economia

L’emergenza: in agricoltura solo 0.3% infortuni da Covid ma è il settore più penalizzato dalle restrizioni

Angelica Bianco
“Non è un caso che appena lo 0,3% dei 66.781 casi di infortunio da Covid-19 registrate dall’Inail in Italia riguarda l’agricoltura”. Ecco una buona ragione per la Coldiretti di seguire con attenzione il settore dell’agricoltura che non solo è da traino all’intera economia nazionale ma è la prima risorsa alimentare per i cittadini. Ed ora anche con il più basso...
Economia

La previsione. Coldiretti: Natale senza spostamenti? In fumo 4.1 miliardi di mancati acquisti

Maurizio Piccinino
Il tutto appeso all’andamento della pandemia, dei contagi, al calcolo delle terapie intensive, fino alle decisioni del Comitato tecnico e scientifico e dei Ministeri. È la roulette russa dei commercianti perché se sarà un Natale senza spostamenti tra regioni, allora andranno in fumo 4,1 miliardi solo per le mancate spese degli oltre 10 milioni di italiani che lo scorso anno...
Il Cittadino

Mancanza di prospettive

Tommaso Marvasi
Avverto tra gli amici, tra i colleghi di lavoro, ma anche tra la gente che incontro nel mio prudente, mascherato e ridotto girovagare,  un senso generale di abbattimento. Certamente influiscono su tale stato d’animo le modificazioni del nostro stile di vita a causa della insistente pandemia da Covid-19, aggravata da una comunicazione scellerata che mi ricorda il monaco medievale che...
Società

Misure contro il contagio e libertà di culto

Carmine Alboretti
L’esigenza di spezzare la catena del contagio da Covid-19 ha indotto le autorità nazionali e regionali a ridurre sensibilmente il diritto alla mobilità dei cittadini, affievolendo altri diritti tutelati dalla Carta del ‘48. Tra questi figura l’esercizio della libertà di culto di cui all’articolo 19, in base al quale “Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in...
Attualità

Sottosopra

Tommaso Marvasi
Mi viene voglia, quasi quasi, di dare ragione a De Luca, il governatore della Campania, che minaccia di chiudere i confini della sua Regione. Capirei e giustificherei il suo gesto non soltanto per l’inadeguatezza dell’azione di governo nei provvedimenti economici e nella preparazione della “fase due”, quanto per una irrazionale ragione. Mi è venuta in mente, infatti, la presentazione di...
Attualità

Le regole antivirus sono uguali per tutti… gli altri

Giuseppe Mazzei
Se il virus è un nemico comune, bisogna ammettere che ha molti alleati. E sono coloro che ritengono le disposizioni del Governo valide solo per gli altri. Tutti sappiamo di dover stare a distanza di un metro, di evitare luoghi affollati eppure a tanti “furbi” questo non va proprio giù e continuano, come se nulla fosse a comportarsi come prima. In...

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni