giovedì, 22 Febbraio, 2024

materie prime

Società

Al Mimit riunito il tavolo tecnico nazionale sulle materie prime critiche

Federico Tremarco
Si è riunito a Palazzo Piacentini, sede del Ministero delle Imprese e del Made in Italy, il “Tavolo Tecnico Nazionale per le materie prime critiche”. L’incontro è stato presieduto dal ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, e dal ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Gilberto Pichetto Fratin: presenti all’incontro i rappresentanti del dicastero degli Affari Esteri...
Economia

Artigiani in crisi, tra costi delle materie prime e chiusura del credito

Francesco Gentile
Rappresentano il 99% del tessuto produttivo ma quando si tratta di scelte vincono sempre le grandi imprese che sono l’1%. È la riflessione, amara, dei vertici della Confederazione nazionale degli artigiani che temono di rimanere soli al centro di una sfida che ha più avversari: la crisi, il rialzo dei costi energetici, la chiusura del credito da parte delle banche....
Economia

L’industria di trasformazione delle materie prime per la crescita dell’Ucraina

Marco Santarelli
Mentre la guerra in Ucraina ha portato blocchi e limitazione di trasporto delle merci in Europa e nel mondo il governo di Kiev punta sullo sviluppo dell’industria di trasformazione delle materie prime per garantire la crescita dell’economica del Paese. Per aiutare le imprese a passare dalla vendita delle materie prime alla loro lavorazione il governo ha sviluppato una serie di...
Economia

Piccoli birrifici crescono. Il boom italiano delle birre artigianali

Cristina Calzecchi Onesti
Non solo vino. L’Italia, famosa in tutto il mondo per la sua produzione enologica, sul piano brassicolo non riesce a essere altrettanto competitiva, fatta eccezione per una nicchia, quella della birra artigianale, che negli anni si sta imponendo. Ne è testimonianza la proliferazione di micro birrifici sparsi in tutto il territorio nazionale che sembrerebbe non arrestarsi. Secondo il Registro delle...
Economia

L’allarme di Urso: “Materie prime critiche. Dobbiamo liberarci dalla dipendenza della Cina”

Stefano Ghionni
Nel corso di un’audizione in Commissione al Senato, il Ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso ha chiarito in primis una cosa: l’Italia e l’Europa devono produrre più materie prime critiche (cioè quelle non energetiche e non agricole), “e dobbiamo farlo liberandoci dalla dipendenza della Cina. Altrimenti rischiamo di passare dalla subordinazione alla Russia per l’energia fossile...
Società

In Italia ancora troppi pochi bilanci di sostenibilità

Cristina Calzecchi Onesti
Il Rapporto SDGs (Sustainable Development Goals) 2021 dell’Istat mette in evidenza come, nel triennio 2016-2018, tra le imprese che contano almeno tre addetti, soltanto 2.5 imprese su 100 hanno redatto bilanci e/o rendicontazioni ambientali e di sostenibilità. La quota aumenta al crescere della dimensione d’azienda, per via dei vincoli normativi di rendicontazione non finanziaria previsti per le grandi aziende: 19,6% nelle imprese con 250-499...
Società

Istat: anche in futuro l’inflazione condizionerà l’evoluzione dei consumi e dei salari

Federico Tremarco
Stando a quanto si legge nel rapporto annuale dell’Istat presentato alla Camera nelle scorse ore, Terminato nel primo trimestre 2022 lo stato di emergenza sanitaria nazionale, nel corso dell’anno sono emersi nuovi elementi di criticità. Il forte rincaro dei prezzi dell’energia e delle materie prime, accentuato dal conflitto in Ucraina, ha condizionato l’evoluzione dell’economia, con rilevanti aumenti dei costi di...
Economia

Materie prime critiche: Italia, Francia e Germania rafforzano la cooperazione

Federico Tremarco
A Berlino lo scorso 26 giugno si è tenuta la trilaterale per un confronto sulle prospettive e sulle soluzioni capaci di raggiungere la sicurezza dell’approvvigionamento di materie prime critiche (CRM Act). Tale incontro è avvenuto tra il Ministro delle Imprese e del Made in italy, Adolfo Urso, il Ministro tedesco dell’Economia e dell’Azione per il clima, Robert Habeck e il...
Europa

Ocse: nel 2023 PIL spagnolo crescerà del 2,1%

Cristina Gambini
L’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE), ha aumentato le previsioni di crescita del PIL spagnolo per quest’anno di sette decimi di punto percentuale, fino a raggiungere il 2,1%, a seguito del miglioramento delle previsioni da parte del Fondo Monetario Internazionale e della Commissione Europea. Incremento però che dovrebbe rallentare l’anno prossimo (+1,9%) Secondo le previsioni dell’OCSE contenute...
Attualità

Sempre più bar e ristoranti propongono alla clientela cibi biologici

Paolo Fruncillo
Secondo un’indagine Ismea realizzata in collaborazione con Fipe e AssoBio, nell’ultimo anno, oltre il 50% dei bar italiani e quasi il 70% dei ristoranti hanno infatti proposto o impiegato nelle loro preparazioni culinarie cibi, bevande e materie prime biologiche, nelle diverse occasioni di consumo, dalla colazione agli aperitivi ai pasti principali, al fine di garantire ai propri clienti una scelta...