martedì, 26 Ottobre, 2021

Tunisia

Società

Cambiano le rotte migratorie. Nuovi corridoi umanitari

Giulia Catone
Da maggio scorso sono sbarcate in Italia circa 12.000 persone, in maggioranza partite da Libia e Tunisia, 6.000 solo a luglio. Le nazionalità sono le più varie, africani ma anche asiatici, una conferma che le rotte migratorie cambiano. Ma gli sbarchi fortunosi via mare, in balia di trafficanti senza scrupoli, non possono continuare a rappresentare l’unica via di accesso all’Europa. Al...
Attualità

Emergency e Open Arms: “Rifinanziamento missione Libia scelta scellerata”

Cristina Calzecchi Onesti
Sono di questi giorni le terribili immagini dell’ennesimo naufragio avvenuto a largo della Tunisia: il corpo esanime di un bimbo di 4 anni recuperato da pescatori tunisini, mentre la madre e altre donne si aggrappavano disperate all’imbarcazione in cerca di salvezza. Decine le richieste di aiuto da parte di imbarcazioni in pericolo partite dalle spiagge libiche alle quali le navi...
Esteri

Intervista. Ardesi: Tunisia, democrazia in crisi. Tentazione golpista di Saïed?

Cristina Calzecchi Onesti
Cosa resta in Tunisia delle proteste cominciate tra la fine del 2010 e l’inizio del 2011, la “Primavera araba?” Sicuramente la voglia di ribellarsi ai sistemi che affamano il popolo e alla classe politica corrotta e incapace, ma purtroppo non molto di più. Abbiamo chiesto al sociologo Luciano Ardesi, esperto di Nord-Africa, di aiutarci a comprendere l’attuale situazione. Dopo l’esilio...
Salute

Covid, Gruppo San Donato dona ossigeno, dpi e test rapidi alla Tunisia

Francesco Gentile
Nel quadro dell’ampio programma di cooperazione tra il Gruppo San Donato e la Tunisia, una nave proveniente da Genova è arrivata al porto tunisino, trasportando 20.000 litri di ossigeno, sostanza della quale in questo momento il Paese ha disperatamente bisogno. Si aggiungono 30.000 dispositivi di protezione individuale, 30.000 test rapidi Covid, 25 caschi CPAP e 27 concentratori d’ossigeno da 10...
Politica

Sintonia Draghi-Merkel. Intesa su migranti, Turchia e Libia. Finale degli Europei a Roma?

Anna La Rosa
Emergenza migrati, gli sbarchi e la loro ricollocazione nei riottosi Paesi Ue. Il ruolo dell’Italia in Libia e il rafforzamento del rapporto della Turchia nella gestione dei flussi migratori. Con un salto pindarico verso il calcio e la finale degli europei. È un percorso difficile quello che il premier Mario Draghi e la cancelliera tedesca Angela Merkel affrontano a Berlino...
Società

“Giardino d’Africa”, cimitero per i morti nel Mediterraneo

Cristina Calzecchi Onesti
Si chiamerà “Giardino d’Africa” il cimitero creato per dare degna sepoltura a tutte quei corpi che il mare restituisce sulle coste della Tunisia, spesso senza un nome e una identità. Per l’Islam tutti i cimiteri si chiamano “giardini silenziosi”, oasi di pace dove finalmente riposare nella quiete e nel ricordo di quanti non vogliono dimenticare. E questo servirà proprio a...
Attualità

Rifiuti italiani in Tunisia. Sequestro e 7 milioni di multa

Piccinino
Da 26 mila euro al giorno di multa, ad una cifra che ora è salita a sette milioni di euro che nessuno vuole pagare. A tanto ammontano i costi aggiuntivi per il blocco dei rifiuti rimasti in Tunisia e spediti dall’Italia. Si tratta di container pieni di spazzatura provenienti dalla Campania ora stoccati nel porto di Sousse sotto sequestro preventivo.....
Ambiente

Programma ONU per sviluppo sostenibile: la Tunisia si conferma prima

Redazione
Su 52 paesi africani, la Tunisia si è classificata al primo posto sulla realizzazione di obiettivi per lo sviluppo sostenibile. Lo ha affermato il Ministero dell’Economia e delle Finanze tunisino a seguito del Rapporto pubblicato dal Centro per lo sviluppo sostenibile in Africa riferito al 2020. Il rapporto ha precisato che il tasso di realizzazione di obiettivi di sviluppo sostenibile...
Esteri

Tunisia, in visita il presidente della missione ONU per il sostegno in Libia

Redazione
Il presidente della repubblica di Tunisia Kaïs Saïed ha ricevuto lunedì mattina a Palazzo Cartagine, Yan Kobic, inviato speciale del segretario generale ONU in Libia e presidente della missione ONU per il sostegno in Libia. Il presidente dello stato tunisino, tra l’altro, ha rinnovato i complimenti a Yan Kobic per aver preso questa responsabilità in questa situazione, confermando la sua...
Attualità

Tunisia, a 25 anni dalla Dichiarazione di Barcellona ecco un nuovo piano per i rapporti con i paesi Ue

Redazione
Quale vantaggio può trarre la Tunisia dalla nuova agenda per il Mediterraneo, annunciata dall’Unione Europea venticinque anni dopo la Dichiarazione di Barcellona, che segna l’impegno dell’Europa per una politica di vicinato e un partenariato con i paesi che si affacciano sul Mediterraneo. L’Unione europea sta proponendo, infatti, una nuova agenda. Presentato come “ambizioso e innovativo”, questo piano, che arriva a...