mercoledì, 27 Maggio, 2020

Tag : ospedali

Attualità

Covid-19: Fase 2  

Antonio Cisternino
Una Fase 2 sanitaria e quelle successive programmabili con successo, non potranno prescindere da una riorganizzazione sanitaria assistenziale che abbia come obiettivo il contenimento certo della diffusione del virus. Cruciale per la sopravvivenza umana la riorganizzazione sanitaria territoriale ed ospedaliera post-covid.   Sorvoliamo su tutti gli errori iniziali di questa tragedia da pandemia Covid ma adesso non si può più sbagliare. Dopo...
Sanità

Ospedali: Patto sindacati-Regioni per nuove assunzioni e incrementi salariali

Maurizio Piccinino
Più fondi per le assunzioni in sanità, e un intervento normativo a tutela di tutti gli operatori sanitari che hanno lavorato durante l’emergenza Coronavirus. È l’accordo inviato al Governo che prevede, “incrementi in misura sensibile le risorse disponibili”, il tutto per rilanciare sia la sicurezza degli operatori che dei pazienti. Più personale significa più tutele per tutti ma anche uno...
Sanità

Emergenza Coronavirus. Sanità pubblico/privata, spunta un documento per ridiscutere tutto

Maurizio Piccinino
“Spettatore in panchina”. Una metafora certo un po’ semplificativa ma è questo il ruolo della sanità privata, malgrado i sostegni dati, rispetto alla emergenza Coronavirus. O almeno così è evidenziato da un gruppo di medici che ora chiede un confronto su una nuova Governance in modo che siano stabilire regole e sinergie virtuose tra sanità pubblica e quella privata. “L’emergenza...
Società

Ora basta! Vogliamo il rispetto del ruolo degli specializzandi ed il riconoscimento del lavoro svolto

Redazione
Siamo gli specializzandi e le specializzande impegnati nei reparti COVID19 della regione Lazio. Siamo medici in formazione: una strana figura mitologica, una chimera, ibrido tra studente e lavoratore. Veniamo retribuiti con un contratto di formazione-lavoro, paghiamo le tasse universitarie ma è noto che la nostra formazione spesso assume contorni sfumati, ed è frequentemente carente a scapito di un’attività professionale totalizzante....
Editoriale

Emergenza Coronavirus. Inaccettabile che le cure siano date in base all’età dei pazienti

Maurizio Piccinino
Un ringraziamento ai medici, agli infermieri e operatori sanitari, ma anche una proposta di rivedere l’organizzazione delle Residenze sanitarie per anziani, “depotenziate e trascurate dalle Regioni”. Un documento in cui si dice a chiare lettere che è “inaccettabile l’accesso alle cure in base alla età, come purtroppo appare sia avvenuto”. È l’iniziativa sottoscritta da numerose associazioni di categoria dei pensionati....
Sanità

Dubbi di un medico di Medicina generale in tempo di Coronavirus

Pasqualino Lalli
Nella stanza c’è un’aria greve, visi tristi e tirati, posti a semicerchio attorno ad una bara. Saluto con tono anonimo e dò le condoglianze a tutti ma senza stringere le mani, come avrei fatto una volta. Mi pongo al fianco del feretro: La defunta mostra lineamenti distesi, al contrario dei giorni scorsi quando il viso era estremamente contratto. Dentro di...
Sanità

Il sospetto del medico sul Sars covid2-19

Maurizio Zomparelli
Lavorando come medico in ospedale tutti i giorni, di questi tempi, sono per forza di cose concentrato sulle vicende che riguardano la peste da coronavirus, in particolare osservo tutti quei casi coinvolti o sospetti di infezione polmonare aspecifica che non risultano tipizzabili con i test che comunemente applichiamo per identificarli. Premesso che chi entra in reparto è stato sottoposto ai...
Sanità

Coronavirus: 28,9% degli oncologi non sottoposto a tampone

Redazione
L’emergenza coronavirus ha rappresentato un vero e proprio tsunami per le oncologie del nostro Paese. Ben il 93,5% dei centri è stato costretto a ripensare l’attività clinica. L’organizzazione complessiva ha retto l’urto della pandemia, visto che per il 63,7% degli oncologi gli ospedali hanno garantito la continuità terapeutica (ad esempio con canali comunicativi alternativi come videochiamate) e, per il 58%,...
Società

A cuore aperto: Cristina Gattel, essere infermiera contro il Covid

Rosalba Panzieri
Cristina è esile ma fortissima, il suo viso è invaso dal sorriso, sempre. Non esiste espressione di preoccupazione, anche nel dramma delle emergenze più dure, che abbia oscurato mai quella porta aperta all’altro nel suo volto, quel movimento delle labbra che rassicurava di speranza e presenza i pazienti. Cristina Gattel, infermiera di terapia intensiva cardiochirurgica degli Ospedali Riuniti di Pordenone,...

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni