martedì, 27 Febbraio, 2024

reato

Società

Garlati: Giustizia riparativa per i minori, non è uno sconto di pena

Paolo Fruncillo
L’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, Carla Garlatti, presentando un’indagine sulla Giustizia riparativa ha ripetuto che “non è uno sconto di pena,” “funziona” e “favorisce la ricostruzione della coesione sociale.” L’indagine dell’Autorità ha preso in considerazione i 36 enti, pubblici e privati, attivi in questo campo in Italia. Ne è emerso che dei 782 programmi di Giustizia riparativa, portati a...
Sport

Caso Negreira: il Barcellona accusato formalmente di corruzione attiva

Federico Tremarco
Il titolare del tribunale investigativo numero 1 di Barcellona Joaquín Aguirre ha sostenuto i 7,5 milioni di euro che il club Barcellona ha versato a José Maria Enriquez Negreira, ex vicepresidente del Comitato Tecnico degli Arbitri per 17 anni, costituiscono un reato. Aguirre ha accusato il club catalano di corruzione, come riportato da ‘El Debate’. Sono stati accusati anche Josep...
Esteri

Rotta di collisione tra processo a Trump e inizio delle primarie presidenziali 2024

Leonzia Gaina
Proprio mentre il prossimo anno gli elettori repubblicani si prepareranno a scegliere il loro candidato presidenziale, un altro spettacolo potrebbe influenzare l’esito delle elezioni: il processo a Donald Trump . Il giudice Juan Merchan ha fissato la data del 4 dicembre per la prossima udienza nel caso del procuratore distrettuale di Manhattan contro Trump. L’ex presidente si è dichiarato non...
Società

L’algoritmo-poliziotto dirà dove si delinque

Alessandro Alongi
Prevedere un reato prima che si verifichi? Ora è tutto possibile, e non si tratta di fantascienza, ma di polizia predittiva, ovvero processi decisionali automatizzati possibili grazie ad una serie di algoritmi di machine learning che, in men che non si dica, saranno in grado di predire il futuro nel segno della sicurezza e della giustizia. O per lo meno ci proveranno. Come funziona la...
Società

Rave party e il nuovo reato. La parola al Parlamento

Domenico Turano
L’articolo 434-bis del codice penale è stato introdotto con decreto legge, perché il  Governo, ha  ravvisato i motivi di necessità ed urgenza per prevenire e reprimere  i cosiddetti rave party che rientrano  nella fattispecie individuata dal titolo del reato “Invasione di terreni o edifici per raduni pericolosi per l’ordine pubblico, l’incolumità pubblica o la sanità pubblica”, che così reca: “L’invasione...