domenica, 27 Novembre, 2022

carceri

Attualità

Carceri siciliane, sovraffollamento e disorganizzazione

Salvo Fleres
Il mondo delle carceri presenta un tasso di autoreferenzialità non comune. Solo la presenza e la verifica costante di quali siano le condizioni reali può rappresentare un elemento di garanzia circa l’oggettivo rispetto dei diritti dei reclusi e persino di quelli del personale, sempre inferiore alle esigenze quotidiane. Consultando i registri delle infermerie è possibile constatare che ci sono troppi...
Società

Carceri: i garanti territoriali chiedono un viceministro

Francesco Gentile
La Conferenza dei Garanti territoriali delle persone private della libertà si è riunita in assemblea a Napoli, nella sede del Consiglio regionale della Campania, per aggiornare la piattaforma delle proposte da presentare ai nuovi interlocutori politico-istituzionali, scaturiti dal rinnovo delle Camere. Il Portavoce della Conferenza Stefano Anastasìa ha ricordato le criticità del sistema carcerario, sottolineando il dato impressionante di 70...
Società

Comunità urbane e carceri, quali sinergie?

Sandro Libianchi
I Comuni e le Città Metropolitane possono e debbono avere un ruolo determinante sia per la tutela dei diritti delle persone detenute che per la difesa delle comunità urbane. La legge 56/2014 ha indicato chiare finalità istituzionali generali come la cura dello sviluppo strategico del territorio metropolitano, la cura delle relazioni con le città e le aree metropolitane europee, soprattutto...
Il Cittadino

Gli Spielberg italiani

Tommaso Marvasi
Monsignor Vincenzo Paglia, arcivescovo presidente della Pontificia Accademia per la vita e Gran cancelliere del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II, lo scorso mercoledì 14 settembre ha pubblicato su Il Riformista un poderoso articolo, un appello anzi: “Carceri incivili, liberate 4000 detenuti condannati a meno di due anni”. L’occasione dell’articolo era dato dall’ennesimo suicidio in carcere – segno di una situazione che è diventata intollerabile per un Paese civile e per uno Stato di diritto – e dalla considerazione di Mauro Palma, Garante Nazionale...
Società

Economia carceraria: prodotti di qualità oltre le sbarre

Alessandra Ventimiglia Pieri
È statisticamente provato che il 68,4% dei detenuti rimessi in libertà senza un lavoro torna a delinquere, mentre tra gli ex detenuti che hanno intrapreso un percorso di formazione e inserimento lavorativo già durante la reclusione, il tasso di recidiva non supera l’1%. “Il lavoro penitenziario è un incentivo determinante per l’inclusione sociale. Il 31 dicembre 2019 soltanto il 30%...
Il Cittadino

Carceri, rieducazione negata e suicidi

Tommaso Marvasi
Il sistema costituzionale e penale, l’intero nostro ordinamento, nega allo Stato il diritto di vita e di morte sui cittadini: la pena di morte è una barbarie ammessa per lo più soltanto in regimi totalitari e residualmente in qualche democrazia (tra queste alcuni Stati degli USA). Contro gli autori accertati giudizialmente di reati è prevista la “detenzione” (non propriamente il...
Società

Il Dap traccia le linee guida per prevenire i suicidi nelle carceri

Gianmarco Catone
Il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria ha varato linee guida per la prevenzione delle condotte suicidarie delle persone detenute. La circolare, firmata dal capo del Dap, Carlo Renoldi, è stata trasmessa oggi ai Provveditori e ai direttori degli istituti. L’obiettivo è quello di rinnovare, anche con il coinvolgimento delle autorità sanitarie locali, gli strumenti di intervento e le modalità per prevenire tale...
Società

La sanità questa sconosciuta nel girone infernale delle carceri

Cristina Calzecchi Onesti
Le carceri, come tutti i contesti confinanti, sono, per propria natura, concentratori di vulnerabilità sociali e sanitarie. Ma se a questo si aggiungono anche gli altri i problemi dei nostri istituti detentivi, dal sovraffollamento alle carenze di personale, la possibilità che si trasformino in luoghi ad alto rischio per la salute psichica e fisica diventa una certezza. Ne abbiamo parlato...
Società

“Mi riscatto per il futuro”, il protocollo per il reinserimento dei detenuti

Romeo De Angelis
“Mi riscatto per il futuro” è il titolo del protocollo d’intesa sottoscritto dal ministro della Giustizia, Marta Cartabia e il Gruppo FS, che prevede una cooperazione finalizzata ad agevolare il reinserimento sociale dei detenuti attraverso mirati progetti di istruzione, formazione e orientamento professionale e un loro possibile impiego in programmi di pubblica utilità e lavori intramurari. Il Protocollo d’Intesa, di...
Società

Carceri, presentata VI relazione annuale al Parlamento

Gianmarco Catone
Presentata la sesta relazione annuale al Parlamento del Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale. Presente il Capo dello Stato, la Presidente del Senato, le ministre della Giustizia e dell’Interno e altre alte Autorità responsabili delle aree di lavoro del Garante. Ogni anno la Relazione ha sviluppa le analisi del presente e le richieste per il futuro...