venerdì, 19 Aprile, 2024

Abu Mazen

Società

Hamas: accordo in tre fasi. Netanyahu: “Assurdo”

Antonio Gesualdi
Mentre il Presidente Abu Mazen incarica Mustafa di formare il nuovo governo “tecnico”, come indicato anche dall’Amministrazione americana, il premier israeliano Netanyahu annuncia che è pronto il piano per entrare a Rafah e per “sconfiggere” definitivamente Hamas che, a sua volta, propone un accordo “a tre fasi”. A isolare ancora di più Netanyahu interviene anche il Presidente degli Stati Uniti,...
Società

Israele-Hamas. Si tratta. Nostra delegazione a Rafah

Maurizio Piccinino
L’accordo potrebbe essere vicino e di conseguenza dovrebbe allontanarsi l’offensiva israeliana su Rafah. L’emiro del Qatar Tamim Bin Hamad Al-Thani, ha incontrato a Doha il leader di Hamas Ismail Haniyeh con il quale ha discusso la situazione a Gaza e la possibilità di raggiungere un cessate il fuoco a Gaza mentre Israele avrebbe messo a punto un piano di evacuazione...
Attualità

Il Patriarca di Gerusalemme, Pizzaballa: a Gaza mancano i viveri

Francesco Gentile
“In questo momento, il problema principale a Gaza è la mancanza di viveri. Ci sono circa due milioni di persone, prima della guerra entravano a Gaza centinaia di camion, ogni giorno, per portare viveri: in questo momento sono poche decine i camion che riescono a entrare. Il problema dei viveri sta diventando il problema principale. Viveri, acqua e medicinali”. Sono...
Società

Parolin: “Reazione sproporzionata”. Tel Aviv: “Frasi deplorevoli”

Antonio Gesualdi
La comunità internazionale è tutta mobilitata per cercare di scongiurare l’offensiva su Rafah dell’esercito israeliano. Ieri anche il cardinale Pietro Parolin, Segretario di stato del Vaticano, ha definito “non proporzionata” la reazione all’attacco del 7 ottobre. Parola che ha suscitato una forte reazione di Israele, e l’ambasciata in Santa Sede in un comunicato ha definito “deplorevole” l’intervento del cardinale. “La...
Società

Giordania. Tre soldati Usa uccisi. Biden: risponderemo

Antonio Gesualdi
Tre soldati americani sono stati uccisi in Giordania e secondo la Casa Bianca per mano di “gruppi militari radicali sostenuti dall’Iran che operano in Siria e in Iraq”. Altre decine di militari sono feriti. È la prima volta che soldati americani vengono uccisi da fuoco nemico in Medio Oriente dall’inizio della guerra di Gaza. L’attacco è avvenuto nella Torre 22...
Esteri

Abu Mazen a Usa: stop attacchi in Cisgiordania. Hamas: tunnel possono resistere all’allagamento

Antonio Gesualdi
Mentre ogni giorno continua, incessante, la conta dei morti dall’una e dall’altra parte, Stati Uniti e Israele cercano un punto di equilibrio senza, con questo, mettere in discussione la stretta condivisione del diritto di Israele a rispondere all’attacco di Hamas e il no al cessate il fuoco. Il Consigliere per la sicurezza nazionale americano, Jake Sullivan ha esplicitamente dichiarato che...
Esteri

Tregua, ancora un giorno. Tre vittime di Hamas a Gerusalemme

Antonio Gesualdi
Finisce la tregua ufficiale, iniziano i giorni dell’incertezza. Hamas libera prima due ostaggi e poi ne libera altri otto; cinque donne e tre bambini. Israele scarcera altri trenta palestinesi. La tregua continua, ma traballa. Il Segretario di Stato americano, Antony Blinken, vola in Cisgiordania per incontrare Abu Mazen e poi a Tel Aviv Benjamin Netanyahu. Intanto la Casa Bianca non...
Attualità

Blinken e Abu Mazen: Anp pronta a governare Gaza. Khamenei vede Haniyeh

Antonio Gesualdi
Blinken ha incontrato Abu Mazen ed è stato accordato che “Anp potrà assumere responsabilità a Gaza.” È stato il primo incontro tra i due in questo mese di guerra tra Hamas e Israele e, probabilmente, diventerà l’incontro chiave verso il cessate il fuoco. L’Autorità nazionale palestinese, è stato detto, “si assumerà tutte le sue responsabilità” per la Cisgiordania, Gerusalemme est...
Esteri

Hamas a Mosca, ma Putin non li incontra. Attende Abu Mazen. Israele: liberazione ostaggi “dovere supremo”

Antonio Gesualdi
Al delirio disumano del conflitto fa posto uno spiraglio di ragionevolezza: sempre più si avvicina il rilascio degli ostaggi e mentre si frena l’attacco di Israele. Fonti israeliane e straniere riferiscono che il rilascio di un significativo numero di ostaggi potrebbe avvenire “in pochi giorni.” E dopo il discorso alla nazione del premier Netanyahu, che non ha voluto parlare di...
Esteri

Nulla di fatto al vertice del Cairo. Meloni: “Due popoli, due stati”

Antonio Gesualdi
Non c’è un documento conclusivo comune, troppo ottimistico pensarlo. Ma tutti sono per il “cessate il fuoco” e dal summit del Cairo la voce comune è per la costituzione di “due popoli, due stati.” L’hanno indicato tutti come l’obiettivo per la stabilizzazione del Medio Oriente e la pace duratura. La Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, l’ha detto nel suo intervento:...