giovedì, 26 Maggio, 2022

spopolamento

Regioni

Piano strategico della Basilicata, Bardi: “Spopolamento vera emergenza”

Romeo De Angelis
“Il Piano strategico regionale fa appello ai soggetti economici e sociali individuandoli come principale motore del cambiamento”. Così il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, in Consiglio regionale nella sua lunga relazione sul Piano Strategico regionale, i cui lavori riprendono nel pomeriggio. Intraprendere un profondo processo di riforma è l’appello all’Aula dal presidente, secondo cui “il fenomeno dello spopolamento è...
Società

Pane e lavoro… Al Sud (forse) non bastano più

Michele Rutigliano
A oltre settant’anni dalla Riforma agraria, l’emigrazione al Sud non solo non si è attenuata ma, per dirla con i sessantottini, è viva e lotta insieme a noi. Le migrazioni, come ci ricorda Papa Francesco, non le puoi fermare. Ma lo spopolamento si! Sono due fenomeni diversi. E chi dovrebbe contrastarlo quest’ ultimo fenomeno? Ma la Politica, è ovvio. A...
Regioni

Bardi “da Istat dati drammatici sullo spopolamento in Basilicata”

Ettore Di Bartolomeo
“Nel piano strategico regionale abbiamo messo nero su bianco dei dati, oggettivamente drammatici, sullo spopolamento. Secondo le previsioni Istat, ‘alla fine del periodo 2017-2066, nello scenario intermedio la popolazione residente passerebbe da 570.157 residenti (al 1/1/2017) a 399.164 abitanti nel 2066’. Pensate: ‘i nati passerebbero da 4.120 unità (2017) a 2.163 unità nel 2065’, mentre ‘i morti da 6.534 unità...
Società

Spopolamento, l’Anci attacca: i paesi muoiono, subito provvedimenti

Angelica Bianco
“Di diagnosi ne abbiamo fatte tante ma adesso servono cure ovvero fatti concreti altrimenti il paziente piccolo comune di montagna è destinato a morire”. Così il coordinatore piccoli Comuni dell’Anci, Massimo Castelli, intervenuto agli Stati generali della Montagna, organizzati dal ministero per gli Affari regionali, nell’ambito del progetto Italiae. Che sia una emergenza nessuno lo contesta, ma i rimedi sono...
Attualità

Fuga dalle Aree interne, nuova emergenza nazionale

Maurizio Piccinino
Le montagne italiane si spopolano per carenze di infrastrutture e servizi. Per i timori di ripetuti eventi sismici, per le incredibili lungaggini della ricostruzione, – i lavori di ricostruzione sono stati eseguiti solo nel 4% dei Comuni -, per la carenza di adeguate strutture essenziali, come quelle sanitarie, scolastiche, produttive, di telecomunicazioni, di forze dell’ordine. Il fenomeno più vistoso è...