giovedì, 4 Marzo, 2021

mafia

Società

Legalità, Lamorgese: “La lotta alla mafia continua”

Redazione
“Prosegue incessante il lavoro di magistratura e forze di polizia per contrastare le organizzazioni criminali, che operano anche a livello internazionale, ed aggredire gli ingenti patrimoni illecitamente accumulati”. E’ quanto ha dichiarato il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, a seguito dell’operazione antimafia condotta questa mattina dalla Guardia di Finanza di Catania, con il coordinamento della locale Direzione distrettuale antimafia, nei confronti...
Attualità

Agricoltura, ecco come la crisi favorisce l’ingresso delle mafie nel primo settore

Redazione
“La crisi economica generata dagli effetti del Covid, apre la strada alle infiltrazioni mafiose a cui sono esposte tutte le attività produttive, incluse quelle nel comparto ortofrutticolo siciliano. Una denuncia che arriva da più parti, in primis dalla Dia e testimoniata anche dai recenti arresti nelle Province di Caltanissetta e Agrigento, dove la mafia stava facendo affari milionari con la...
Attualità

Gratteri: “La ‘ndrangheta, è diventata un soggetto interlocutore che discute alla pari con la politica”

Redazione
“Sempre più spesso vediamo dei capimafia che vengono cercati dai candidati alle elezioni politiche”. Lo afferma il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri intervenendo questa mattina all’incontro online con gli studenti bergamaschi “Il volto delle mafie. Infiltrazioni mafiose ed emergenza sanitaria: anche il Covid diventa business”. Organizzato dal Centro di promozione della legalità (CPL) per la provincia di Bergamo, con l’Istituto...
Società

Coldiretti: “La malavita tenta di approfittare della situazione di difficoltà”

Redazione
“Il 2021 è iniziato con circa 4 milioni di italiani che sono stati costretti a chiedere aiuto per mangiare, un numero praticamente raddoppiato rispetto allo scorso anno, tra i quali la criminalità trova terreno fertile per infiltrarsi”. È quanto afferma la Coldiretti nel commentare l’indagine della Dda di Palermo che ha documentato il tentativo dei clan di mafia di organizzare...
Attualità

Leader religiosi: “Combattiamo mafia e terrorismo”

Redazione
“Cio’ che accomuna la mafia e il fondamentalismo religioso e’ la ricerca del potere. Lo ha ricordato anche Papa Francesco nella sua enciclica ‘Fratelli tutti’: non sono le religioni, ma i leader a strumentalizzare le religioni. Le organizzazioni mafiose che cercano di propiziarsi santi e divinita’, appropriandosene indebitamente, lo fanno per un’ostentazione di potere. La violenza non trova alcuna base...
Attualità

Caselli: Mafia 2020 e “tagliando normativo”

Tommaso Marvasi
Il Presidente Gian Carlo Caselli in una lettera al Corriere della Sera (“Nuova mafia, il 416-bis va aggiornato”, lunedì 22 giugno 2020, pag. 30) tratteggia la nuova mafia: «meno violenza, invece dell’abito “militare” il doppio petto… un sottile “arruolamento” di persone colte e preparate… con accesso ai salotti “buoni” e continua espansione della “zona grigia”». Da qui, muovendo dalla constatazione...
Società

Legalità: 15 associazioni di imprese insieme contro pizzo, usura e mafia

Redazione
No all’usura, al pizzo, alla mafia. Un Manifesto corale con cui gli imprenditori di 15 associazioni ripudiano e si impegnano a denunciare ogni rischio di infiltrazione. Una massa critica di circa 90.000 imprese che scelgono di fare fronte comune contro la minaccia criminale e di rivolgersi alla platea di tutte le imprese oggi in Sicilia, associate e non. Un impegno...
Società

Le mani della mafia nell’emergenza Covid: oltre 90 arresti fra Palermo e Milano

Redazione
“La Guardia di Finanza di Palermo ha arrestato 91 tra boss, gregari, estortori e prestanomi di due storici clan palermitani dell’Acquasanta e dell’Arenella. In manette sono finiti esponenti di storiche famiglie mafiose palermitane come quelle dei Ferrante e dei Fontana. Le accuse contestate sono a vario titolo di associazione mafiosa, estorsione, intestazione fittizia di beni, ricettazione, riciclaggio, traffico di droga,...
Attualità

Boss mafiosi ai domiciliari, De Lise (commercialisti): “Situazione incresciosa, si ponga rimedio”

Redazione
“L’ennesimo increscioso corto circuito normativo, approfittando delle misure introdotte nel decreto Cura Italia per contenere il contagio da Coronavirus, ha condotto alla nefasta conseguenza della scarcerazione ai domiciliari, per motivi di salute, di diversi boss della mafia al 41-bis. Si tratta di una situazione gravissima che non può passare in secondo piano: ci uniamo a chi in questi giorni ha...
Attualità

Antimafia e prevenzione

Tommaso Marvasi
Si sta dibattendo in questi ultimi giorni, in quasi tutti i talkshow televisivi, del timore, reale, che le piccole e medie imprese, sfibrate dalla crisi da coronavirus, trovino l’aiuto economico – che lo Stato potrebbe dare soltanto fino a un certo punto e che il sistema bancario potrebbe lesinare o rendere difficile o negare – rivolgendosi a chi può disporre...