venerdì, 22 Ottobre, 2021

Anac

Attualità

L’Italia brucia? Anac e percettori del Rdc contro i piromani

Ranieri Razzante*
La proposta è facilmente accusabile di malcelata demagogia.  Provo a giustificarla pensando a quanto più autorevolmente oggi affermato, e cioè che non abbiamo più tempo e terreno da perdere contro le mafie. L’affare degli incendi si protrae da troppi anni, con le stesse ritualità e una crescente barbarie. La violenza sta in chi appicca il fuoco ma soprattutto in chi...
Regioni

Appalti: Lombardia con più gare

Redazione
Nel 2° quadrimestre 2020 il mercato dei contratti pubblici ritorna a crescere, dopo la flessione del 1° quadrimestre dovuta all’emergenza sanitaria, e lo fa superando persino i numeri del periodo precedente la pandemia, sia come numero di gare che come valore economico: questo il risultato principale che emerge dal 2° rapporto quadrimestrale dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, relativo alle procedure di affidamento...
Economia

Non solo credito, finanza e garanzie di Stato

Tommaso Paparo
Iricav 2020-2040: nuove opere pubbliche e infrastrutture per i prossimi 20 anni di economia e occupazione. La sensazione che emerge dalla lettura dei vari testi normativi è che si cerchi la soluzione alla crisi economica, post covid-19, con una bolla di misure finanziarie, immissione di liquidità garantita da debito pubblico (dallo Stato, tramite la Sace): come se la soluzione a...
Società

Coronavirus: Anac “celerità senza rinunciare a prevenire corruzione”

Redazione
“Un massiccio investimento pubblico teso a ricreare, con nuovo personale di elevata competenza tecnica e un deciso rilancio delle tecnologie informatiche, quell’amministrazione di qualità che si è perduta negli ultimi vent’anni”. È la proposta per la ripartenza economica lanciata dall’Autorità nazionale anticorruzione, in una lettera aperta pubblicata sul sito a firma del presidente Francesco Merloni. “Diecimila ingegneri assegnati, con procedure...
Attualità

Corruzione: tangente si “smaterializza”, meno contanti, più posti lavoro

Redazione
“Dall’esame delle vicende venute alla luce si evince che gli scambi corruttivi avvengono secondo meccanismi stabili di regolazione, che assicurano l’osservanza diffusa di una serie di regole informali e che assumono diversa fisionomia a seconda del ruolo predominante svolto dai diversi centri di potere (politico, burocratico, imprenditoriale)”. È quanto emerge dal rapporto Anac “La corruzione in Italia (2016-2019)”. Emerge quindi...