martedì, 23 Luglio, 2024

Polsi Ambiente 2022

Ambiente

Nel cuore dell’Aspromonte, festa naturalistica pensando ad un’isola plastic-free

Angelica Bianco
Spettacolare chiusura di “Polsi Ambiente 2022” con la prevista giornata naturalistica “I monoliti (alpini) dell’Aspromonte”. Si è trattato di una visita alla così detta “vallata delle grandi pietre”, a pochi chilometri dal centro abitato di San Luca, nel versante est dell’Aspromonte. Le “grandi pietre” sono imponenti monoliti: Pietra Lunga, Pietra Castello, le Pietre di Febo e le Rocche di San...
Ambiente

Giornata ecologica di San Luca. Il programma di Polsi Ambiente 2022

Rosario Vladimir Condarcuri
Giovedì 2 giugno scorso, Festa della Repubblica, si è tenuta al Santuario della Madonna della Montagna, a Polsi, la “Giornata per l’ecologia” organizzata per il Terzo anno dall’Amministrazione Comunale di San Luca, guidata dal Sindaco Bruno Bartolo. Non si è trattato di una manifestazione vuota e simbolica, ma di un concreto aiuto al Santuario che la cittadinanza di San Luca ha voluto...
Il Cittadino

Un Forum per i “sudici”: Polsi Ambiente 2022

Tommaso Marvasi
Da “sudicio” guardo con una certa curiosità, che non vince un mio radicato scetticismo, al “Forum verso il Sud” organizzato il 13 e 14 maggio a Sorrento dallo Studio Ambrosetti e voluto dalla Ministra Mara Carfagna, «…alla sua prima prova da aspirante leader centrista» (così Monica Guerzoni, sul Corriere della Sera di ieri sabato 14 maggio). Considerazione, quest’ultima, che non...
Il Cittadino

Una boccata di ottimismo: Polsi ambiente 2022

Tommaso Marvasi
Ho un bisogno assoluto, in questo periodo tragico, stretti tra la pandemia che non demorde e la minaccia di una tragica guerra, di una boccata di ottimismo. Mi sono quindi imposto nello scegliere il tema del mio appuntamento domenicale con gli amici che mi seguono (e che per qualche ragione a me sconosciuta sono diventati un po’ più di miei...
Il Cittadino

Fuoco negli occhi di donna

Tommaso Marvasi
Il disastro. L’Aspromonte in fiamme. La mia amata montagna – la mamma che senza saperlo mi copriva amorosamente le spalle, mentre io guardavo il mare, dalla parte opposta, coi suoi orizzonti infiniti e la mia voglia giovanile di andare – brucia. Una sciagura di proporzioni bibliche, ma non un flagello: perché c’è la mano dell’uomo, non la punizione divina. Perché...