martedì, 26 Ottobre, 2021

Paolo Prisco

Avatar
12 Articoli - 0 Commenti
Politica

Conte, il caso 5 Stelle, e il Pd incerto. Renzi, le vittorie di Pirro e quelle mancate

Paolo Prisco
Il nostro pensiero corre in questi giorni a quel famoso meeting trasmesso in streaming durante le consultazioni per la formazione del governo di Matteo Renzi, nella scorsa legislatura. All’epoca un Grillo effervescente, graffiante ed un po’ sprezzante non permetteva a Renzi nemmeno di iniziare una frase. Un incontro finito dopo poche battute, quasi insulti, che presagiva un seguito di polemiche...
Politica

L’incisività e la visione che servono al PD

Paolo Prisco
L’impressione è che il PD rischia di disperdere le proprie energie in iniziative lodevoli ma troppo isolate, molto orientate al ‘politically correct’ e poco alla costruzione di una visione convincente e pratica dell’Italia del futuro. Nel buio inverno del COVID le dimissioni di Zingaretti dalla direzione del PD hanno rappresentato un gesto di eclatante rottura con lo stile del partito. Il...
Politica

Il decisionismo che non dispiace agli italiani

Paolo Prisco
Mentre le tensioni interne erano la spina nel fianco di Conte, ora le tensioni interne sono proprio l’alleato segreto di Draghi per metter tutti a tacere e finalmente agire. Qual è la differenza tra gli intenti onesti e mirabili del governo di Giuseppe Conte e l’effettività dell’azione spiegata dall’esecutivo di Draghi? Innanzitutto Conte era vittima di una maggioranza disallineata e spesso...
Attualità

Le contropartite dei cugini francesi

Paolo Prisco
L’arresto dei brigatisti rossi in Francia è stato accolto da noi con sobria esultanza. E’ stato descritto come un sintomo della ritrovata amicizia e collaborazione con i cugini d’oltralpe. Ma è proprio così? Il ministro degli interni francese ha parlato con orgoglio della  “vittoria delle forze dell’ ordine” e ha dichiarato chiuso  il caso tacendo sulla lista di altri circa 190...
Sanità

Big farma e brevetti: non frenare la ricerca

Paolo Prisco
L’Industria farmaceutica è da sempre al centro delle critiche dell’opinione pubblica per gli enormi profitti generati a spese della società. Si tratta di una valutazione ingiusta, spesso basata su convinzioni ideologiche. Questo giudizio appare infatti poco sensato se si pensa che negli ultimi cento anni i progressi nella ricerca di farmaci e trattamenti medici hanno permesso all’umanità di abbattere malattie...
Politica

Dalla Libia il riscatto della politica estera italiana

Paolo Prisco
La  visita in Libia di Mario Draghi segna una svolta di politica estera rilevante. Gli alleati, Usa innanzitutto, chiedono all’Italia di tornare “finalmente” a giocare un ruolo nella sua area di competenza geopolitica, cioè il Mediterraneo, nel momento in cui Russia e Turchia sembrano voler dettare l’agenda a spese dell’Europa e della NATO. Il gesto di Draghi è il primo passo per una stabilizzazione della...
Editoriale

Vaccini innovazione e ricerca: qualche spunto per il Recovery Fund

Paolo Prisco
La vera domanda da porsi è perché di fronte all’evidenza che lo sviluppo di certi vaccini fosse in ritardo, l’unione ha ugualmente deciso di frazionare gli ordini rallentando così le forniture a favore del vaccino francese, che probabilmente sarà disponibile solo nel 2022. Il 2020 finalmente se ne è andato. Mai la fine di un anno era stata salutata con tanta enfatica gioia! Il...
Politica

Consigli non richiesti a Matteo Renzi. Quale può essere il ruolo giusto per un Matteo Renzi nel panorama politico attuale e quale è il suo vero obiettivo?

Paolo Prisco
Il Covid ha messo a nudo tutte le debolezze endemiche dell’Italia e soprattutto le inadeguatezze di un quadro politico-sociale inadatto a fronteggiare le sfide dei tempi moderni. Si tratta di debolezze che nascono da una storia di mancate riforme e di mancate opportunità da parte della politica degli ultimi venti anni. Infatti, pur constatando puntualmente l’incompetenza dei partiti di oggi...
Politica

Merkel: Governo del fare. Conte: Governo del comunicare

Paolo Prisco
“Non è accettabile assistere a un numero così elevato di morti causati dalla pandemia”. A parlare è una Angela Merkel insolita, con la voce rotta dall’emozione. È così che domenica scorsa la cancelliera ha deciso un nuovo lock-down per la Germania. Il primo ministro Conte, invece, non ha mai definito “inaccettabili”, nei tanti discorsi ufficiali, le troppe morti italiane. Ricordo...
Attualità

Istruzione e Burocrazia: due chiavi per far ripartire l’Italia

Paolo Prisco
L’incompetenza, l’incapacità di prendere decisioni, la vacuità di dibattiti nei talk show che dovrebbero essere di approfondimento e diventano solo occasione di litigiosità sono  ormai diventati una caratteristica del modo di essere di una parte della classe dirigente italiana, politica e non. Ma perché l’Italia, in passato sempre orgogliosa di essere una delle culle della civiltà e del sapere, è...