martedì, 13 Aprile, 2021
Sanità

Marche, la pandemia costringe chiusura scuole superiori: DAD al 100%

Didattica a distanza al cento per cento per le scuole superiori delle Marche. Il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, ha firmato l’ordinanza che entrerà in vigore domani, sabato 27 febbraio, fino al 5 marzo prossimo.

Nella provincia di Ancona e Macerata dove l’incidenza dei contagi è più importante tra la popolazione scolastica, il provvedimento varrà anche per le seconde e terze medie. La decisione per “ridurre la pressione sul sistema sanitario regionale, alla luce dell’andamento epidemiologico in evoluzione che segnala – a partire dalla provincia di Ancona, ma anche negli altri territori – un incremento dei contagi da Coronavirus nelle fasce d’età giovanili”.

Nonostante la Dad, resta garantita la possibilità di svolgere in presenza i laboratori e le lezioni per gli studenti con disabilità e con bisogni educativi speciali. L’ambito scolastico è più colpito dal contagio nella provincia di Ancona e Macerata, specie nelle classi di età 11-13 anni e 14-18 anni. Tuttavia si segnala anche nelle restanti province un deciso incremento dei contagi nella classe 14-18 anni. Da questo si è reputato necessario l’intervento su tutto il territorio regionale.

Nel provvedimento viene disposta anche la proroga fino al 5 marzo, a scadenza dell’attuale Dpcm, delle ordinanze già in vigore, che dispongono i limiti di spostamento in entrata e in uscita nel territorio provinciale di Ancona e le restrizioni per i 20 comuni in zona arancione dell’Anconetano.

Sponsor

Articoli correlati

I bambini vogliono la scuola in presenza, tecnologica e laboratoriale

Redazione

La scuola non è al centro dell’agenda politica

Carmine Alboretti

Scuola e imprese. Brugnoli (Confindustria) con il ministro Bianchi costruiamo nelle medie una finestra sul futuro. Due miliardi dal Recovery Fund

Piccinino

Lascia un commento