martedì, 21 Maggio, 2024
Politica

Inizia la sfida del premier Giorgia Meloni. Serve una forte spinta moderata e centrista

Oggi la neo premier Giorgia Meloni presiederà il primo Consiglio dei Ministri dopo il passaggio di consegne con Draghi. Il Governo con i suoi ministri ha tanti volti nuovi. Accanto a loro uomini e donne di consolidata esperienza nelle istituzioni e nella politica. Il lavoro sarà duro e come annunciano le opposizioni di sinistra non ci saranno sconti. Il giudizio sarà sui fatti.

Il dialogo con i moderati

Sarà necessario per la neo leader di questo schieramento di partiti conservatori mostrare tutte le sue capacità, il suo impegno e la sua passione al confronto politico. Sarà necessario se vuole essere in sintonia con lo straordinario spirito sociale, solidale e politico dell’Italia avere una forte spinta moderata e centrista. Sono valori che Giorgia Meloni conosce bene. Siamo certi che li promuoverà al meglio con uomini, progetti e scelte.

Sostenere il confronto

In questo contesto saremo pronti a sostenere tutte quelle iniziative di aperto e positivo confronto politico ed istituzionale. Siamo per questo metodo i convinti eredi della tradizione di dialogo costruttivo del nostro fondatore Alcide de Gasperi.

Musumeci uomo del Sud

Ci piace in questa giornata di inizio per il nuovo Governo sottolineare l’importanza e il ruolo assunto da Nello Musumeci, ex presidente della Regione Sicilia, oggi ministro del Sud e del Mare. Musumeci è una persona di particolare sensibilità politica, lungimirante competente. Saprà realizzare appieno la missione del suo ministero in primo luogo perché è figlio dell’isola più grande del Mediterraneo. Sarà inoltre un protagonista nel rilancio e lo sviluppo del Sud. Il Mezzogiorno come ben sa Musumeci è una terra di contraddizioni ma anche di risorse umane, di impegno politico e civile, di sfide per l’innovazione e lo sviluppo. Gli auguriamo un sincero saluto di buon lavoro.

Le difficoltà e le opportunità

Il Governo infine sarà chiamato da subito a confrontarsi con la realtà del Paese. C’è una situazione difficile ma anche piena di opportunità. Ci sarà da mettere a punto la legge Finanziaria e il Bilancio, portare a termine le riforme di previdenza e lavoro. Mettere ordine ai bonus e sussidi dello Stato. Dare aiuti a chi vive veramente nel disagio e nella povertà, e stimolare al lavoro chi pensa di vivere solo di incentivi pubblici. Puntare sullo sviluppo, dare ai giovani lavoro stabile e più garanzie economiche. Sostenere le imprese, i lavoratori autonomi e il tessuto produttivo. Per l’Italia è un nuovo percorso di Governo. Ci auguriamo che ci siano le migliori opportunità per tutti e inizi una nuova stagione di crescita sociale ed economica.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Meloni-Von der Leyen. Faccia a faccia su migranti, energia, Piano di ripresa

Maurizio Piccinino

La democrazia vorace

Giuseppe Mazzei

Livelli istruzione in crescita

Redazione

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.