lunedì, 17 Giugno, 2024
Ambiente

Ambiente e corresponsabilità. Dalla Locride un messaggio di speranza

Convegno giuridico di altissimo livello ieri  a Locri, all’apertura di Polsi Ambiente 2022.

Ha aperto i lavori l’On. Paola Balducci, avvocato, già componente del CSM, la quale ha evidenziato le modifiche costituzionali in materia di ambiente sulle quali poi si sono intrattenuti gli altri relatori. L’insieme degli interventi ha denotato un approccio dottrinario di avanguardia ed evolutivo al problema ambientale, declinato in tutte le sue sfaccettature giuridiche.

Giuseppe Belcastro, avvocato, direttore della rivista “Centoundici”, si è interrogato sulla necessità delle modifiche costituzionali, ponendo il problema del contemperamento tra le varie tutele, laddove quella dell’ambiente si deve coordinare col diritto alla salute.

Del rilievo anche “animalista” della modifica costituzionale ha parlato Giuseppe Cricenti, consigliere di Cassazione, notando come la giurisprudenza dovrà prendere atto di tale novità. Da qui un rilevo maggiore non soltanto al valore ambientale, ma anche una tutela più forte dei rapporti con i nostri amici animali, con tutte le conseguenze che da ciò derivano.

Di interesse specifico le relazioni dei professori Oberdan Scozzafava e Antonio Pileggi: il primo, più orientato verso le conseguenze sul diritto di proprietà del rilievo costituzionale dell’ambiente; l’altro più tecnico sotto il profilo ambientale, con la narrazione di proprie esperienze proprio niente boschi della Calabria e della tutela delle biodiversità.

Di ambiente e concorrenza ha parlato Franco Silvano Toni di Cigoli dell’University of London, auspicando che il competition law non prevalga sull’ambiente.

Il giudice Vincenzo Vitalone ha concluso con originali e profonde considerazioni ispirandosi alla Laudato sì, praticamente il manifesto ambientalista di tutti.

I lavori sono stato coordinati da Tommaso Marvasi, mente e organizzatore  della tre giorni, c che ha dato appuntamento a tutti al Santuario di Polsi, San Luca, nel cuore dell’Aspromonte, luogo dell’anima calabrese, Al centro sempre l’ambiente: questa volta, declinato non in senso giuridico, ma con riguardo alla concretezza delle politiche ecologiche.

Intrigante il tema della giornata “Se la montagna è verde, il mare è blu”, a volere sottolineare l’unicità di questo pezzo di Alpi (l’Aspromonte geologicamente è una montagna alpina, non appenninica) circondato da tre lati dal mare.

Oltre ad affrontare temi di primissimo piano nella particolare contingenza energetica e climatica, si guarderà alle questioni ambientali in maniera concretamente propositiva.

La terza giornata, sarà dedicata interamente all’Aspromonte con un giro naturalistico dei monoliti alpini della montagna tra cui Pietra Cappa, il monolite più grande d’Europa.

In parallelo con “Polsi Ambiente” Antonella Sotira, Bailli Amphisya-Calabria Chaine des Rotisseurs, ha organizzato un long week-end nella Locride, con un programma di eccellenza gastronomica ed il conferimento, domani delle Targhe di Eccellenza.

Fuori programma la presentazione, presso l’Agriturismo Modi (Az. Agr. Barone Macrì), del libro di Gianfranco Rotondi, La Variante DC.

«Un grazie particolare», nota Marvasi, «ai Comuni di Locri e di San Luca e, sopra a tutti, alla Diocesi di Locri-Gerace ed al Rettore del Santuario della Madonna della Montagna, Rev. Tonino Saraco. Oltre che agli altri sponsor Gal Terre Locridee – promotore anche di Locride Capitale della Cultura 2025 – e le aziende agricole Barone Macrì e Marchisa.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Antartide, inizia la 39^ spedizione italiana

Redazione

Corepla, anche quest’anno il Festival di Sanremo diventa green

Redazione

Economia circolare, da Samsung ed Erion WEE campagna sensibilizzazione

Redazione

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.