giovedì, 6 Maggio, 2021
Sanità

Stati Generali Covid Calabria, Spirlì: “Dopo la zona rossa, black-out regionale non auspicabile”

“Il black-out regionale non è auspicabile, spero valga anche per il Governo, abbiamo già patito la zona rossa e sappiamo cosa significa. Abbiamo avviato tavoli tecnici specifici confrontandoci sempre con tutte le categorie prima di ogni decisione.

La Calabria intera non sarà zona rossa, ma si proteggeranno singoli territori o province”.

Lo ha detto il presidente facente funzione della Regione Calabria, Nino Spirlì, agli Stati generali della Calabria alla cittadella regionale di Catanzaro per discutere dell’attuale situazione epidemiologica.

“Oggi i calabresi innocenti – ha detto – stanno pagando una colpa che non appartiene loro, la pandemia ci sta mettendo tutti alla prova e nessuno può sottrarsi alle sue responsabilità. Come si può chiedere a una persona di risolvere il risultato di venti anni di furti e dieci anni di commissariamento ad acta? Senza un intervento del Governo è impossibile ripianare il debito accumulato nella sanità, ho chiesto a tal fine un incontro al Presidente del Consiglio e ai ministri”.

“Medici, sanitari e volontari stanno facendo i miracoli per aumentare le vaccinazioni rispetto a regioni che non hanno la sanità zoppa e indebolita della Calabria. Finora abbiamo ricevuto 283 mila dosi circa, ne abbiamo somministrate 213mila e in giacenza ce ne sono 70mila considerato che ci è stato chiesto di tenere da parte il 30 per cento di quanto ricevuto. Dalla prossima settimana le dotazioni aumenteranno”.

Sponsor

Articoli correlati

AstraZeneca, D’Amato “Situazione drammatica, siamo senza munizioni”

Redazione

Mafie e prodotti petroliferi, arrestate 49 persone

Redazione

Coronavirus, in Sardegna 56 nuovi casi e 6 decessi

Redazione

Lascia un commento