mercoledì, 2 Dicembre, 2020
Economia

La pandemia risparmia il settore assicurativo. Colombani (First Cisl): settore che rilancerà l’economia del Paese

Sponsor

Awelco

“Anche se colpito dallo shock pandemico, ha mostrato una grande capacità di resilienza”. Il settore assicurativo anche se in difficoltà tiene testa alla crisi innescata dai contagi da Coronavirus. Il termine usato è “resilienza” che sta per fare fronte alle avversità in modo positivo. A dimostrazione che il settore delle assicurazioni ha una sua solidità e capacità di reazione, interviene il segretario generale di First Cisl Colombani che commenta la relazione del Presidente di Ania, Maria Bianca Farina, che ha presentato dati e prospetti all’assemblea annuale dell’associazione.

“Il settore assicurativo può giocare un ruolo centrale nel rilancio dell’economia. Anche se colpito dallo shock pandemico, ha mostrato infatti una grande capacità di resilienza. Nel prossimo futuro la cooperazione”, osserva l’esponente sindacale della First Cisl, “tra capitale pubblico e privato sarà sempre più necessaria per garantire lo sviluppo del Paese: iniziative come quella del Fondo d’investimento sulle infrastrutture italiane vanno quindi giudicate positivamente”.

Segnali che fanno ben superare , secondo il sindacato ci sono, aspetti che vanno nella direzione giusta. “Così come positiva”, ricorda la First Cisl, “è l’apertura sul fronte della prevenzione dei rischi e dell’attenzione all’ambiente testimoniata dall’impegno sul superbonus edilizio”. Per Colombani, inoltre, “le assicurazioni sono fondamentali per il rilancio dell’economia, positivo l’impegno su infrastrutture e superbonus. Ma va rinnovato in tempi brevi il contratto nazionale”. Per la First Cisl, “In questo quadro è comprensibile che Ania chieda maggiore elasticità sui requisiti patrimoniali per gli investimenti azionari e obbligazionari, in modo da liberare risorse a favore dell’economia reale” sottolinea Colombani, “Per quanto riguarda le polizze vita, è necessario che la proposta di porre in sicurezza le plusvalenze venga declinata in modo più dettagliato per poterne apprezzare gli effetti sistemici. Questo anche in considerazione del crescente peso di queste attività finanziarie nei bilanci delle famiglie”. Le Associazioni possono inoltre avere un ruolo importante a sostegno del Paese e sulla ripresa dell’economia nazionale.

“Il contributo che il settore può offrire alla ripresa”, fa presente il responsabile della First Cisl, “passa anche dal benessere dei lavoratori. È quindi necessario rinnovare in tempi brevi il contratto nazionale degli assicurativi: investire sul lavoro”, conclude Colombani, “è il primo passo per investire sul Paese”.

Articoli correlati

Emergenza Covid in corsia. Il documento dei medici: necessario dare certezze a tutti i pazienti, ma di fronte a scelte tragiche bisogna stabilire i criteri in caso di carenza di posti, personale e apparecchiature

Maurizio Piccinino

Bankitalia: 1,3 milioni di domande per prestiti, 101 miliardi alle imprese e 36 alle famiglie

Maurizio Piccinino

Sanità, l’impatto della pandemia. Report della Cattolica: 5.5 miliardi di costi aggiuntivi; 1 milione 100 mila ricoveri e interventi chirurgici annullati. Il costo di 1.425 euro giornaliero di un malato Covid in terapia intensiva. Assunti 2.436 medici

Maurizio Piccinino

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni