venerdì, 15 20 Novembre19
Politica

Si dilegua lo spettro delle elezioni anticipate

Paradossalmente, la vicenda dei presunti finanziamenti russi alla Lega, che comunque costringe Salvini a non esasperare i rapporti con gli alleati pentastellati, concorre ad allontanare la possibilità di elezioni politiche anticipate in autunno.

Non c’è più tempo e, soprattutto, non c’è voglia di accelerare il collasso di un quadro politico, dove una seria alternativa all’attuale governo deve essere ancora costruita, considerando anche che a sinistra mancano i numeri per un’alleanza alternativa e nel centro destra, in cui il partner maggiore, la Lega, è fortemente renitente a ribaltare l’alleanza  a livello nazionale con il M5S.

La questione dei rapporti Lega- Partito di Putin sta intanto rilanciando l’iniziativa dei penta stellati che si dicono favorevoli a una commissione parlamentare di indagine sul finanziamento ai partiti, dimenticando che anche essi hanno recentemente, con tutti gli altri dichiarato ammissibile, il sostegno dall’estero alle fondazioni e accantonando i tentativi fatti in passato di aprire canali privilegiati con Washington o con Mosca,

C’è anche, sullo sfondo, l’evoluzione del quadro internazionale, che con Trump e Putin vede Stati Uniti e Russia nuovamente interessati alla stabilità o meno degli equilibri politici in Europa.

Tornando a noi, proprio lo stallo nelle iniziative della maggioranza e lo sconvolgente quadro di velleitarismo e di presunzione che emerge nella stessa sezione della vicenda, possono costituire un forte elemento di dinamismo verso la costruzione di un nuovo soggetto politico capace di neutralizzare spinte dirompenti e demagogiche e di restituire nuova vita alle idee forti che hanno ispirato la ricostruzione e i successi dell’Italia per oltre 50 anni.

Un incisivo contributo a questo disegno, come dichiarato da Rotondi, è venuto dalla costituzione della fondazione Democrazia Cristiana, che per sua natura è chiamata a mettere a punto, come nei momenti bui del 1943-44, nuove idee ricostruttive per l’Italia: idee credibili e capaci di mobilitare e appassionare tanta gente di buona volontà, i liberi e forti di oggi.

Related posts

Afghanistan: “Non si lascia indietro nessuno”. Ma è davvero così?

Sul 3%

Carlo Pacella

Ombre sull’agricoltura

Giampiero Catone

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni