sabato, 15 Giugno, 2024
Esteri

Guerra tra Israele e Hamas: ostaggi inviati all’ospedale di Al-Shifa per cure intensive

L’ala militare di Hamas ha affermato di aver inviato alcune delle oltre duecento persone prese in ostaggio, durante l’attacco terroristico del 7 ottobre, per cure in unità di terapia intensiva, al fine di preservare le loro vite. “Abbiamo trasferito alcuni di loro in centri di cura – hanno detto ieri le Brigate Al-Qassam in un post su Telegram – per ricevere cure a causa della gravità delle loro condizioni di salute”. Hamas ha risposto ai video provenienti da Israele dove veniva mostrato che il gruppo militante teneva degli ostaggi negli ospedali. Israele ha ripetutamente affermato che Hamas mantiene centri di comando e ostaggi anche in tunnel sottostanti. Un’affermazione che il gruppo nega. Nella giornata di sabato, i corpi di due ostaggi sono stati recuperati nelle vicinanze dell’ospedale Al-Shifa, nel nord di Gaza.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Israele: nel sud della Striscia solo una brigata. Proteste anti-Netanyahu: “Elezioni subito”

Antonio Gesualdi

In Ucraina 10mila vittime tra i civili. È la denuncia dell’Onu

Angelica Bianco

La sanità torni nelle mani dello Stato

Giampiero Catone

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.