martedì, 27 Febbraio, 2024
Esteri

Usa, i senatori repubblicani chiedono leggi più severe sull’immigrazione

Gli esponenti repubblicani al Senato hanno presentato una proposta per leggi più severa sull’immigrazione lanciando un avvertimento al Presidente Joe Biden: niente ulteriori aiuti all’Ucraina senza regole più dure per la concessione dell’asilo negli Stati Uniti. Il piano, scritto dai senatori del GOP James Lankford dell’Oklahoma, Tom Cotton dell’Arkansas e Lindsey Graham della Carolina del Sud, richiede un’ampia varietà di cambiamenti, tra cui l’innalzamento dello standard di “paura credibile” per i richiedenti asilo, la riduzione dei funzionari, capacità di concedere la libertà condizionale per motivi umanitari e di inasprire le sanzioni per gli attraversamenti illegali delle frontiere. La proposta è stata accolta con critiche da parte della Casa Bianca e dei Democratici, che hanno esortato i repubblicani a non tenere in ostaggio i finanziamenti all’Ucraina in una disputa interna divisiva che ha tormentato presidenti e legislatori negli ultimi tre decenni. Sebbene la proposta sia essenzialmente una tattica di negoziazione, Lankford ha affermato che i democratici “dovrebbero” comunque sostenere leggi più severe sui confini affinché i repubblicani approvino gli aiuti all’Ucraina alla Camera controllata dal GOP e al Senato, dove esercitano il potere di ostruzionismo per bloccare le leggi. “Non cercheremo di proteggere altri Paesi se non proteggeremo il nostro – ha detto Lankford -. Da tre anni ci chiediamo: ‘Quando metteremo in sicurezza il Paese? Quando lo faremo?”.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Biden: “Fondamentale Kamala Harris per la mia rielezione”

Valerio Servillo

Strategia sull’intelligenza artificiale, intesa tra Joe Biden e Barack Obama

Lorenzo Romeo

Usa, Turchia e Siria: perché gli americani si “ritirano”

Enzo Cartellino

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.