domenica, 7 Agosto, 2022
Agroalimentare

Confagricoltura: “Tagli export grano da Russia senza conseguenze per Ue”

“A differenza del gas, l’Unione europea non dipende dalle importazioni di cereali dalla Federazione Russa per soddisfare il fabbisogno interno. Le limitazioni dell’export decise a Mosca non avranno un impatto diretto sugli Stati membri. Anzi, aumenterà la competitività della produzione europea sui mercati internazionali”. E’ la presa di posizione del presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, sulle decisioni assunte dalle autorità della Federazione Russa, primo esportatore di grano a livello mondiale, di limitare nel corso di quest’anno le vendite all’estero di...
Per accedere all'articolo completo devi essere abbonato ad uno dei nostri piani: Abbonamento Annuale o Abbonamento Semestrale. Se sei già abbonato effettua il log in
Sponsor

Articoli correlati

L’export che piace. La bici Italiana conquista il Giappone. Il caso “Arteciclo”. Confartigianato: timidi segni di ripresa nel manifatturiero

Gianluca Migliozzi

Vini, consorzi Chianti e Brunello Montalcino ridurranno resa massima

Redazione

Pane e pasta, prezzi alle stelle

Redazione